/ Attualità

Attualità | 29 luglio 2020, 19:32

Dialoghi Eula, intervista a Michele Pianetta: "La buona politica costa poco"

Il vicesindaco di Villanova Mondovì è uno degli organizzatori del festival: "Per l'intera stagione il Comune spende meno di 5mila euro. E oggi ci conoscono in tutta Italia"

Michele Pianetta

Michele Pianetta

Dialoghi Eula fa rima con certezza: non vi è la benché minima assonanza fra vocaboli, ma è innegabile che ormai il festival della buona politica rappresenti una granitica sicurezza su cui i suoi promotori e organizzatori possono edificare le edizioni future.

Con il passare degli anni, la kermesse ha infatti raggiunto una dimensione nazionale, calamitando l'attenzione dei rappresentanti politici più illustri del panorama italiano e accendendo i riflettori sulla città di Villanova Mondovì, che si ritrova puntualmente oggetto di attenzioni da parte della stampa dell'intero Belpaese.

Un successo che non può che rendere felice Michele Pianetta, vicesindaco villanovese e direttore organizzativo della manifestazione, che ribadisce con orgoglio la matrice territoriale dell'appuntamento: "Siamo partiti con una manifestazione che presenta un taglio completamente diverso da quelle di natura enogastronomica. Il nostro è un pubblico selezionato, composto da persone affezionate ai Dialoghi Eula e provenienti da ogni angolo della provincia. Questo è per noi motivo di profondo orgoglio".

A proposito di legame con il territorio: i Dialoghi Eula sono nati con uno scopo ben preciso...

"Sì, quello di diffondere la conoscenza del nostro gioiello, vale a dire l'antica chiesa di Santa Caterina. Lo stesso ex presidente del Consiglio Enrico Letta, che abbiamo avuto nostro ospite in passato, ha parlato di 'cornice magnifica' e recentemente l'ex ministro Giovannini, collegato con noi in webcam, si è ripromesso di venirci a trovare di persona per gustare dal vivo la bellezza della chiesa".

Letta e Giovannini li ha menzionati lei, ma l'elenco degli ospiti illustri del festival della buona politica comprende numerosi altri nomi famosi.

"La verità è che nelle prime edizioni, da un punto di vista organizzativo, si faceva davvero fatica a portare personaggi di rilievo a Villanova Mondovì, mentre oggi la strada si presenta in discesa. Ad esempio, sia Padoan che Giovannini, intervenuti ai Dialoghi Eula Extra 2020, conoscevano benissimo la manifestazione".

Dialoghi Eula Extra è soltanto una delle tante declinazioni dell'evento.

"In questi anni sono nati anche i format 'Aspettando Dialoghi Eula' e 'Dialoghi Eula Off', che ci hanno consentito di moltiplicare gli appuntamenti senza gravare troppo sulle casse comunali: non solo le spese non sono aumentate, ma sono addirittura diminuite".

Quanto costa al Comune di Villanova Mondovì organizzare i Dialoghi Eula?

"Una cifra irrisoria, parliamo davvero di poche migliaia di euro. Basti pensare che, per l'intero palinsesto stagionale, l'esborso è inferiore ai 5mila euro: un risultato possibile grazie alla capacità dimostrata da noi organizzatori di incamerare risorse e alla gentilezza dei nostri ospiti, che non chiedono il gettone presenza e si rendono disponibili. Cito ancora una volta Letta, che è partito da Parigi appositamente per essere con noi su invito dell'economista cuneese dell'OCSE Andrea Garnero".

E Michele Pianetta in tutto questo che ruolo ha?

"Mi occupo di raccordare l'amministrazione comunale con il settore di competenza della direzione scientifica. Cerco altresì di calare l'ospite nell'aspetto concreto, suggerendogli collegamenti con il nostro territorio o comunque argomenti che riguardino da vicino anche la nostra area e le nostre imprese".

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium