/ Attualità

Attualità | 29 luglio 2020, 19:25

Un anno di lavoro per rigenerare Casa Betania a Cuneo, la futura sede di Confindustria Cuneo

Presentato alla città il progetto di restauro conservativo della futura casa delle imprese della provincia; Mauro Gola: "Sarà un luogo di scambio e contaminazione positiva"

Un anno di lavoro per rigenerare Casa Betania a Cuneo, la futura sede di Confindustria Cuneo

Presentato e inaugurato oggi (29 luglio) a Cuneo, in via Bersezio 9, il cantiere che in un anno circa trasformerà Casa Betania nella futura sede di Confindustria Cuneo. La casa degli imprenditori, ma anche uno spazio aperto alla città, con un locale per conferenze e mostre e, ha promesso il presente Mauro Gola, con il giardino aperto a chi vive in zona.

Del restauro se ne occuperà la ditta Franco Barberis spa di Alba, su progetto dell’architetto Daniele Cavedal e di Duilio Damilano, con la collaborazione di tanti professionisti. 

Mauro Gola, emozionato, ha ringraziato chi ha creduto in questo progetto con l’acquisto dello stabile una dozzina di anni fa: “Nel mio programma c’era il suo restauro. Ed eccoci qua, a inaugurare il cantiere che in un anno circa porterà qui la casa degli industriali. Sarà un luogo di scambio e contaminazione positiva”.

Il sindaco Federico Borgna ha evidenziato come si tratti di un atto d’amore per la città: “Da qui può ripartire il nostro sistema imprenditoriale. Siamo nel cuore della città e questo denota grande lungimiranza da parte di Confindustria Cuneo”. 

L’architetto Duilio Damilano, che ha progettato gli spazi interni, ha concluso: “Sono nato qui vicino e ho sempre visto questo palazzo chiuso. Grazie a Confindustria e all’opportunità che mi ha dato ci sono entrato dentro e ho capito cosa fosse. Sento una grande responsabilità, soprattutto verso la città”.

barbara simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium