/ Attualità

Attualità | 29 luglio 2020, 18:05

Una culla e due termoscanner donati all’Ospedale S. Croce e Carle

La culla donata dallo Zonta club Cuneo e Lions Club Cuneo, i termorilevatori dal Soroptimist Club cuneese

La consegna della culla Mabim da parte di Zonta club Cuneo e Lions club Cuneo.

La consegna della culla Mabim da parte di Zonta club Cuneo e Lions club Cuneo.

Una culla per il co-sleeping, che permette anche ai bambini nati prematuri e ricoverati nella Terapia intensiva neonatale di dormire vicino alla mamma e due termoscanner per la rilevazione automatica della temperatura corporea dei dipendenti che entrano nelle strutture dell’azienda ospedaliera Santa Croce e Carle. 

Sono stati donati (la culla Mabim) da  Zonta club Cuneo e Lions Club ( i temoscanner) dal Cuneo Soroptimist Club.  

La consegna ufficiale della culla è avvenuta ieri sera (28 luglio), all’ingresso del nosocomio cuneese, alla presenza dei vertici dei due sodalizi, di rappresentanti dell’azienda ospedaliera e dei primari.

I termorilevatori sono già posizionati e in funzione.

A che cosa serve questa culla realizzata da Leura, firmata dall’architetto Mizti Bollani, altrimenti nota come l’architetto del design per tutti?.

"Facilita il rooming-in: la mamma prende in braccio il suo bambino senza doversi alzare dal letto e riposa accanto a lui in diretto contatto viso a viso, senza rischi di schiacciamento o caduta. Questo è un grande vantaggio per le donne che hanno avuto un lungo travaglio o un parto cesareo".

Nel biennio del sostegno alla disabilità femminile, Zonta Club Cuneo, sulle orme di Zonta club Alessandria, unitamente al Lions di Cuneo hanno portato a termine un altro impegno a favore della salute della donna e dell’Azienda Ospedaliera di Cuneo. L'ultimo impegno del biennio 2018-2020 con presidente Lucia Costa Giani.  

 

VB

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium