/ Politica

Politica | 01 agosto 2020, 19:58

La Lega in piazza, a Cuneo, per il sostegno a Salvini dopo il “caso” Open Arms

Nel mirino degli esponenti del Carroccio anche la scuola di Tetti Roero che il Comune ha destinato a centro d'accoglienza provvisorio per i migranti della frutta

Il gazebo della Lega, stamane, a Cuneo

Il gazebo della Lega, stamane, a Cuneo

Questa mattina (sabato) a Cuneo presso il gazebo allestito in Corso Nizza a Cuneo si è tenuta una conferenza stampa della Lega Salvini Premier che ha visto la partecipazione del Segretario Provinciale Senatore Giorgio Maria Bergesio e del Consigliere regionale Paolo Demarchi, oltreché della sezione cittadina.   

"Siamo qui oggi a sostegno di Matteo Salvini - commenta il Senatore Bergesio - Proprio per questo abbiamo allestito per questo weekend numerosi gazebo in tutta la Provincia di Cuneo volti a una raccolta firme a sostegno dell'attività di difesa dei confini e di contrasto all'immigrazione clandestina portata avanti dal nostro Segretario Federale da allora Ministro dell'Interno.

Vi invitiamo quindi tutti a recarvi presso i nostri gazebo per firmare e al riguardo voglio ringraziare tutti i nostri militanti e simpatizzanti che ancora una volta si sono adoperati per garantire una presenza capillare in tutta la Granda".

"Con l'occasione di oggi vogliamo inoltre lanciare nuovamente il nostro supporto incondizionato agli abitanti di Tetti Roero che da una decisione errata ed assurda del Comune di Cuneo rischiano di vedere minata la propria sicurezza e il loro diritto primario alla salute".

"Nell'ambito di un accordo interterritoriale complessivo riguardante la gestione dei migranti della frutta il Comune di Cuneo su proposta della vicesindaca - commenta il Consigliere regionale Paolo Demarchi - ha infatti deciso a livello di Giunta di individuare quale dormitorio per i migranti uno stabile vetusto, senza nemmeno interpellare i frazionisti. I rischi sono enormi a livello sanitario e quindi richiediamo al Comune di tornare immediatamente indietro su tale decisione".

"Un'amministrazione comunale su tali tematiche dovrebbe in primis cercare un confronto con la popolazione - commenta il Segretario cittadino Simone Mauro - ma tutto ciò invece non è avvenuto. Diciamo quindi basta alle decisioni unilaterali e poco trasparenti. Proprio per questo stiamo sostenendo i frazionisti in una raccolta firme al riguardo".

"La tematica l'abbiamo già portata in consiglio comunale - commenta la Consigliera comunale Laura Peano - ma le risposte dell'amministrazione come sempre sono state non esaustive. Nei prossimi giorni continueremo quindi nella battaglia a fianco dei cittadini che meritano chiarezza.

La decisione va poi immediatamente rivista in quanto la sicurezza e la salute dei cuneesi devono venire prima di tutto".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium