/ Cronaca

Cronaca | 07 agosto 2020, 16:45

Cuneo, nuovi danneggiamenti nel centro storico da parte di gruppi di giovani: "Non siamo l'unica città a subire il fenomeno, abbiamo aumentato i controlli"

A parlare, il questore Ricifari: "Si tratta di gruppi di giovani tra i 13 e i 15 anni senza diversificazione etnica e che non presentano alle spalle situazioni famigliari di marginalità, ma sicuramente contesti di scarsa consapevolezza in merito al ruolo educativo e preventivo della famiglia"

La questura di Cuneo

La questura di Cuneo

Ancora un "colpo" per il terzetto di ragazzi che da alcune settimane, a Cuneo,realizza atti di danneggiamento e vandalismo nelle zone del centro: nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 agosto, infatti, sono state danneggiate alcune vetrine di corso Nizza. La polizia ha intanto incrementato i controlli nelle zone più colpite, segnalando i tre alla Procura dei Minori di Torino.

"Non siamo l'unica città a vantare episodi di questo tipo e di questa gravità e ricorrenza - ha sottolineato il questore di Cuneo Emanuele Ricifari nel corso del settimanale incontro con la stampa tenutosi oggi (venerdì 7 agosto) - : realtà simili, con episodi di teppismo e vandalismo che alcune volte sfociano in vere e proprie piccole rapine, furti e pestaggi, anche con armi improprie, sono stati segnalati anche a Latina, all'Aquila, a Milano, a Lecce e a Senigallia".

"Si tratta, invariabilmente, di gruppi di giovani tra i 13 e i 15 anni senza diversificazione etnica e che non presentano alle spalle situazioni famigliari di marginalità, ma sicuramente contesti di scarsa consapevolezza in merito al ruolo educativo e preventivo della famiglia e dei genitori" ha concluso Ricifari.

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium