/ Attualità

Attualità | 10 agosto 2020, 18:35

In valle Stura continuano i laboratori organizzati dall'Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo

Gli appuntamenti in programma dal 16 agosto hanno come obiettivo quello di valorizzare la lana di pecora sambucana e le relative attività artigianali

In valle Stura continuano i laboratori organizzati dall'Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo

Continuano le attività estive diffuse sul territorio della Valle Stura, promosse dall'Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo, frazione di Pietraporzio, con lo scopo di valorizzare la lana di pecora sambucana e le attività artigianali ad essa legata.

Laboratorio creativo di tessitura a cornice 

SAMBUCO, CENTRO DI DOCUMENTAZIONE: 30 AGOSTO ORE 15.30

L’arte del #tessere, è considerata una delle tecniche elaborate dall'uomo più antiche e diffuse che si conoscano. La sua origine va ricercata nella semplice #arte dell’#intrecciare. Sperimenteremo la tessitura attraverso la tecnica del telaio a cornice, una chiave d’accesso semplice, versatile e accessibile a tutti. Durante il laboratorio, tra telai e #spolette#fili e #nodi colorati, impareremo a tessere insieme all’insegna della #calma e della #lentezza, e realizzeremo un oggetto di design tessile, pronto per essere appeso e arredare la nostra casa.

Con Paola Zuliani, nata a Udine, studi sociali a Venezia, la voglia di nuovo la porta a Cuneo. Dopo un viaggio in Messico scopre e si innamora della tessitura: lì, grazie a Scmall, dolce donna Chamula del Chiapas, impara i primi rudimenti del mestiere su un tradizionale telaio a tensione. Nel 1987 apre il laboratorio estivo di Vinadio. Un pò per volta nasce lo stile del laboratorio, caratterizzato da una attenzione ai materiali naturali (#lana#seta#mohair#lino) e dalla ricerca cromatica. Da febbraio 2014 apre un secondo laboratorio a Borgo San Dalmazzo.

Laboratorio creativo di feltro

AISONE, CRUSA': 16 AGOSTO ORE 16

GAIOLA, SALONE COMUNALE: 22 AGOSTO ORE 16

L'arte manuale del #feltro di lana si realizza con #acqua e #sapone #naturale fatto in casa come già avveniva nelle #officinae di Pompei e nelle botteghe medioevali o rinascimentali di tutta Europa. La lana di #pecora #Sambucana - razza autoctona delle #montagne della Valle Stura - viene presa alla #tosatura, pulita e lavata a mano, #cardata e #trasformata manualmente in mantelle, cappotti, giacche, gonne, corpetti, cappelli e altri mille accessori resistenti all’usura, termoisolanti, impermeabili, traspiranti, con tutte quelle caratteristiche tecniche che rendono unica e inimitabile la lana. Il feltro è un mondo tessuto senza trama e ordito.

Con Romina Dogliani. Nel 2003 si appassiona alla lavorazione del feltro naturale e da allora crea pezzi unici realizzati con l'antica tecnica dell'infeltrimento della lana. La produzione delle collezioni di Romina inizia nel 2009 a Parigi. Un'esposizione d’arte nata assieme alla poliedrica artista Fiora Gandolfi ed ispirata alla sua bellissima Venezia riflessa nelle sfumature misteriose delle acque di Canal Grande. L'ispirazione continua tutt'oggi nella natura selvaggia delle Alpi Marittime del paesino di Aisone. Anche i colori dei viaggi rimangono nei lavori di Romina, frutto dei suoi stages in Bolivia dove ha reinsegnato ai campesinos l'arte del feltro che avevano dimenticato.

La partecipazione ai laboratori è gratuita.

La prenotazione è obbligatoria: gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-contagio del DPCM dell'11 giugno 2020. Nel rispetto di tali normative è obbligatorio essere in possesso della mascherina e di altri eventuali dispositivi di protezione personale che si ritengono utili.

 Per info e prenotazioni:

ecomuseopastorizia@vallestura.cn.it

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium