/ Cronaca

Cronaca | 13 agosto 2020, 09:18

Un video su Youtube per dire addio a Camilla, Marco, Nicolò, Elia e Samuele, i cinque angeli di Castelmagno

Lo ha realizzato Sara Rossi in memoria dei ragazzi morti ieri notte. Oggi la camera ardente in Sala San Giovanni a Cuneo, ma non prima del pomeriggio

Un video su Youtube per dire addio a Camilla, Marco, Nicolò, Elia e Samuele, i cinque angeli di Castelmagno

Un video realizzato da Sara Rossi in memoria delle cinque vittime della tragedia di Castelmagno, cinque angeli volati in cielo troppo presto. Camilla, Marco, Nicolò, Elia e Samuele. "Fate buon viaggio verso casa", scrive la ragazza. 

Scorrono immagini di vita e di gioia, come è normale che sia per degli adolescenti con il futuro che li attende, accompagnate dalle note di "All of the stars" di Ed Sheeran.

Davvero enorme il cordoglio non solo in provincia di Cuneo ma in tutta Italia per quanto accaduto ieri notte a Castelmagno, per la morte di cinque giovanissimi ragazzi, di rientro da una serata a guardare le stelle cadenti, ad esprimere chissà quale desiderio. 

Oggi a Cuneo per quattro di loro sarà allestita la camera ardente, in Sala San Giovanni.

Stamattina, verso le sette, c'erano già delle persone in attesa di entrare ma, ci fanno sapere dal Comando di Polizia Municipale di Cuneo, ancora si attenderebbe il nulla osta della Procura. Probabile che la camera ardente venga aperta solo dal primo pomeriggio, così come si attende conferma per i funerali, che dovrebbero essere domani 14 agosto.  

In sala San Giovanni ci saranno quattro bare bianche. Non ci sarà quella di Marco, il ragazzo 24enne che guidava il Defender, perché la salma dovrà essere sottoposta ad autopsia, su decisione della Procura. Si tratta di un atto dovuto. 

Sono attese centinaia di persone, tra loro tanti adolescenti, gli amici dei cinque ragazzi innamorati della montagna e delle stelle, morti su quelle strade che li avevano visti crescere e che conoscevano da sempre. 

bsimonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium