/ Attualità

Attualità | 15 agosto 2020, 18:45

Assembramenti a Vernante per la festa dell'Assunta, il sindaco: "Mi assumo la responsabilità per non aver tutelato la sicurezza di tutti"

Gian Piero Dalmasso, nell'evidenziare come la maggior parte dei vernantini e dei turisti rispetti le norme, ringrazia gli organizzatori e precisa: "Domani alla festa delle leve niente suonatori e niente balli"

Assembramenti a Vernante per la festa dell'Assunta, il sindaco: "Mi assumo la responsabilità per non aver tutelato la sicurezza di tutti"

Ieri, a Vernante, per l'inizio del momento clou della festa dell'Assunta, dal 14 al 16 agosto, ci sono stati segnalati - con tanto di foto - assembramenti davanti ai locali del paese, gente che ballava insieme, senza rispetto del distanziamento e senza alcuna mascherina.

Ricordiamo che l'ordinanza della Regione, valida fino al 7 settembre, ha prorogato le misure di contenimento dei contagi da coronavirus, in particolare il divieto di assembramenti e l'uso di mascherina, anche all'aperto, qualora non si possa mantenere il distanziamento. 

Piaccia o no, senza la volontà di fare alcun terrorismo, il mancato rispetto delle norme è evidente nelle foto che ci sono state inviate e che abbiamo opportunamente modificato per non rendere riconoscibili i soggetti.

Il sindaco Gian Piero Dalmasso, che avevamo già contattato, ci ha tenuto ad evidenziare come la serie di eventi, per questa che è la festa più importante per il suo Comune, ha avuto inizio il 2 di agosto con manifestazioni, concerti, spettacoli e una serata gastronomica nel pieno rispetto dei piani di sicurezza-covid 19.

Queste le sue parole:

"Tutti gli eventi sono stati possibili grazie al grande sforzo di organizzatori, Proloco, Massari e Consulta Giovanile, supportati dal servizio di controllo garantito dalle Forze dell'ordine, dalla polizia municipale e dai tanti volontari del gruppo di Protezione Civile.

La sera del 14 non si è svolta la tradizionale Processione, abbiamo trasferito il Trono della Madonnina dal Santuario alla parrocchia nel rispetto delle norme, con un percorso limitato e in un silenzio irreale che ha emozionato e commosso l'intera comunità vernantina. Oggi poi si è fatto il percorso inverso.

Probabilmente il giorno 14 ci sono stati episodi dove sono state trasgredite alcune norme e mi assumo la responsabilità per non essere riuscito a tutelare appieno la sicurezza di tutti. A Vernante si rispettano le norme come in tutta Italia, i vernantini e i turisti, che ringrazio, stanno rispettando le norme restrittive che ci permetteranno di uscire da questo brutto periodo.

Segnalo che anche la festa delle leve subirà delle variazioni in quanto non ci sarà la tradizionale sfilata accompagnata dai suonatori e sono anche vietati i balli.
Invito inoltre i lettori che hanno fatto le segnalazioni a contattarmi per confronto".


Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium