/ Attualità

Attualità | 03 settembre 2020, 14:43

"Scelta che mette a rischio salute e sicurezza degli abitanti": la Lega Cuneo si schiera contro l'inclusione dell'ex scuola di via Roero nel protocollo di accoglienza diffusa

I consiglieri Laura Peano e Valter Bongiovanni presenzieranno, oggi (3 agosto), alla commissione consiliare e al sopralluogo nella struttura ma tornano a ribadire la propria contrarietà: "Sarà l'occasione per confermare collegialmente una decisione già presa. Peccato"

"Scelta che mette a rischio salute e sicurezza degli abitanti": la Lega Cuneo si schiera contro l'inclusione dell'ex scuola di via Roero nel protocollo di accoglienza diffusa

"Parteciperemo alla commissione e visioneremo come da nostra richiesta i locali, ma sin da ora vogliamo ribadire la nostra solidarietà ai residenti, ribadendo la nostra contrarietà a una scelta che mette a rischio la salute e la sicurezza di tutti gli abitanti della zona".

A poche ore dalla commissione consiliare dedicata al sopralluogo dell'ex scuola di via Roero a Cuneo, i consiglieri Laura Peano e Valter Bongiovanni tornano a esprimere il proprio dissenso per l'inclusione della struttura nel protocollo di accoglienza diffusa.

L'incontro della I^ commissione si terrà oggi (3 agosto) alle 17.30 e permetterà ai consiglieri di visionare i locali che andranno, a partire dalla prossima stagione di raccolta, a ospitare gli aspiranti braccianti e gli stagionali della frutta veri e propri che raggiungeranno la città. Una scelta su cui la Lega - già a inizio giugno - aveva manifestato contrarietà.

Secondo Peano e Bongiovanni, infatti, la scelta di includere la struttura nel protocollo è "errata nei modi e nei contenuti": "Troviamo alquanto peculiare il fatto che il Comune, che sin da inizi luglio non ha nemmeno informato i consiglieri circa la tematica, abbia voluto convocare una commissione nel momento in cui abbiamo fatto richiesta formale di visionare i locali. Con l'informativa ricevuta ritenevano l'occasione utile per un confronto richiesto da tutti i residenti, anche con una raccolta firme, e che finora era stato ignorato. Apprendiamo ora da apposito comunicato stampa, che non ci ha stupiti, anzi, che la commissione non sarà occasione per rivedere in maniera costruttiva una scelta errata, ma solo l'occasione per confermare collegialmente una decisione già presa dalla giunta comunale".

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium