/ Attualità

Attualità | 04 settembre 2020, 16:02

Accoglienza a Tetti Roero di Cuneo, Lega: "Continueremo la battaglia con i residenti"

Nicola Perna: "Risulta alquanto illogico letteralmente stipare i migranti in un luogo privo di servizi e in condizioni al limite della vivibilità, come sotto gli occhi di tutti coloro che hanno visionato i locali"

Accoglienza a Tetti Roero di Cuneo, Lega: "Continueremo la battaglia con i residenti"

Nella serata di ieri (3 agosto) si è tenuta presso l'ex Scuola di Tetti Roero a Cuneo una commissione circa l'apertura di un dormitorio per migranti senza tetto presso lo stesso stabile.

"Come già più volte ribadito - commenta la Consigliera Comunale Laura Peano - siamo contrari alla scelta ma durante l'incontro abbiamo per l'ennesima volta constatato il modo inopportuno con cui opera il Comune di Cuneo: una scelta già presa con tanto di delibera, infatti, fronte popolazione è diventata a parole solo una mera valutazione. Diciamo quindi basta a tale modus operandi in quanto la popolazione merita rispetto e ribadiamo inoltre a gran voce la nostra contrarietà alla decisione che deve essere rivista".

"Per quanto riguarda lo stabile - commenta il Consigliere Comunale Valter Bongiovanni - abbiamo preso atto di come il Comune volesse destinare dei migranti già per la stagione in corso in uno stabile a dir poco fatiscente, come dimostra il sopralluogo effettuato. Ciò testimonia la totale mancanza di visione e consapevolezza dell'attuale giunta che amministra senza nemmeno conoscere gli stabili oggetto degli interventi. A seguito di tutto ciò durante l'incontro è quindi stato poi dichiarato che se ne parlerà per il prossimo anno, ma ci teniamo a ribadire che lo stabile non è consono né quest'anno e nemmeno il prossimo vista la dislocazione dello stesso e i rischi connessi. Il sito individuato esclusivamente dal Comune di Cuneo, e non da altri, risulta peraltro geograficamente decentrato rispetto al cosiddetto distretto frutticolo del saluzzese a cui dovrebbe essere asservito".

"Come popolazione siamo stati totalmente ignorati - commenta Nicola Perna, coordinatore giovani della Lega su Cuneo - e ora la giunta, che ha agito non informando nessuno, si presenta qui senza nemmeno conoscere lo stabile a cercare di giustificare scelte già prese. Per di più risulta alquanto illogico letteralmente stipare i migranti in un luogo privo di servizi e in condizioni al limite della vivibilità, come sotto gli occhi di tutti coloro che hanno visionato i locali. Quali residenti della

zona continueremo a battagliare su una scelta che riteniamo errata ai danni della nostra sicurezza e salute".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium