/ Attualità

Attualità | 11 settembre 2020, 13:30

Le telecamere di “Fuori dal coro” riprendono i migranti all’addiaccio, a Saluzzo. Sindaco e questore: “Un servizio indegno”

Se n’è parlato anche nell’ultimo Consiglio comunale, su sollecitazione di Paolo Demarchi. Il sindaco: “Non abbiamo bisogno di una trasmissione ben costruita per creare allarmismo”. Il questore: "Massimo rispetto per il diritto di cronaca, ma un giornalista deve mostrare tutte le situazioni e non solo quello che vuole"

Un frame del servizio di "Fuori dal coro"

Un frame del servizio di "Fuori dal coro"

Le telecamere di Mediaset tornano a Saluzzo.

Una troupe televisiva, nei giorni scorsi, ha effettuato riprese in citta, per confezionare un servizio da mandare in onda a “Fuori dal coro”, programma televisivo di Rete4 condotto da Mario Giordano.

Le telecamere hanno ripreso alcuni angoli della città dove – di notte – si accampano decine di migranti, che dormono all’addiaccio.

Penny Market, Inps, parcheggio sotterraneo del “Mercatò” sono alcune delle location oggetto delle riprese. Il servizio si intitola “Immigrati, quartieri fuori controllo in mano agli irregolari” ed è stato trasmesso nella puntata di martedì sera di “Fuori dal coro”.

Tra i migranti, qualcuno risponde alle domande dell’inviata Eugenia Fiore. Altri, invece, reagiscono: vola qualche insulto alla giornalista, che si avvicina chiedendo “Posso parlare con voi?”. “Qua non si fanno video”, “Andate via”, “Sciacalli” dicono altri.

Siamo a Saluzzo – spiega invece l’inviata – dove circa 200 migranti vivono accampati per la strada”. Nel servizio si parla anche di “famiglie che non possono uscire di casa”, per via degli accampamenti che nascono anche negli androni di qualche condominio della città.

A 24 ore di distanza dalla messa in onda delle immagini, su Rete 4 (e ampiamente riprese su gruppi e pagine social), l’argomento è finito anche sui tavoli del Consiglio comunale della Città, riunitosi mercoledì sera.

Paolo Demarchi, consigliere comunale e regionale della Lega, illustrando una delle interpellanze rivolte al sindaco sul tema migranti, ha tirato in ballo il servizio: “Anche ieri sera (martedì: ndr) ‘Fuori dal coro’ ha denunciato questa situazione con alcuni filmati”.

Non è tardata, in sede di discussione, la replica del sindaco di Saluzzo, Mauro Calderoni: “Non abbiamo bisogno di una trasmissione ben costruita per creare allarmismo. Mentre ieri sera (sempre martedì: ndr) Demarchi era a casa a guardare la TV noi, sul campo, portavamo avanti un’operazione per identificare queste persone. Non è casuale che proprio ieri sera sia stato mandato in onda il servizio.

È tutto un po’ più complicato di come può apparire da un veloce e polemico servizio televisivo. Se alle 2 di notte vai da una persona che sta dormendo e la svegli, magari ti manda a stendere. Stanotte vengo da te (ha detto il sindaco rivolgendosi al consigliere d’opposizione Domenico Andreis: ndr) e ti sveglio alle 3. Cosa fai? Mi mandi a stendere o mi offri un caffè?

Solo perché un nero dorme su un cartone posso andare a svegliarlo?

È stato un servizio indegno”.

Anche Emanuele Ricifari, questore di Cuneo, è intervenuto commentando le immagini andate in onda su Rete 4. Così come il sindaco Calderoni, Ricifari ha definito “indegno” il servizio della troupe di Mario Giordano.

Un’attività giornalistica di parte, profondamente scorretta, volta a dimostrare una tesi che io contrasto fermamente. – le parole del questore – La sera delle riprese eravamo impegnati in uno dei tanti controlli pianificati sul territorio. Alle Forze dell’ordine è anche venuto il dubbio, data la presenza delle telecamere, su come intervenire in caso di tafferugli: ma se si applica la legge non si deve aver nulla da nascondere.

Massimo rispetto per il diritto di cronaca, ma un giornalista deve mostrare tutte le situazioni e non solo quello che vuole”.

Clicca qui per rivedere il servizio di "Fuori dal coro".

 

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium