/ Cronaca

Cronaca | 11 settembre 2020, 17:14

Saluzzo, bracciante fermato dai carabinieri diede false generalità: condannato a otto mesi

L’uomo era stato controllato perché sospettato di aver acquistato una bicicletta risultata rubata

Foto generica - Pixabay

Foto generica - Pixabay

Il 5 ottobre 2018 B.F., 28enne lavoratore stagionale originario della Guinea, era stato fermato dai carabinieri di Saluzzo che stavano svolgendo indagini a seguito della denuncia di un furto di una bicicletta. L’uomo aveva fornito false generalità, dichiarando di essere un certo D.B., domiciliato presso il posto di prima accoglienza dei raccoglitori di frutta.

Rinviato a giudizio, B.F. è stato condannato a 8 mesi di reclusione, con la sospensione condizionale. L’uomo era anche accusato del reato di “acquisto di cose di sospetta provenienza”, perché era stato trovato in possesso di una bicicletta che sarebbe stata rubata poco tempo prima da due ragazzi, un nordafricano e un italiano. Questi erano stati ripresi dalle videocamere di sorveglianza mentre la portavano via. La mountain bike, riconosciuta dal suo proprietario, un cittadino della Costa D’avorio, era molto simile a quella trovata in possesso dell’imputato.

B.F. aveva acquistato il mezzo pagandolo 5 euro un prezzo “sottocosto anche per il mercato nero delle biciclette fra i braccianti”, come ha commentato il pm Raffaele Delpui, chiedendone la condanna. Invece per il difensore non sappiamo se abbia veramente pagato quel prezzo. E’ probabile che non si sia fatto venire alcun dubbio sulla provenienza, per lui può essere normale non andare in un negozio per acquistare una bici usata”.

B.F. è stato inoltre assolto, perché il fatto non sussiste, dall’ulteriore accusa di non aver ottemperato all’ordine di esibire i documenti e il suo permesso di soggiorno, quando era stato fermato e controllato dai carabinieri.



Monica Bruna

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium