/ Attualità

Attualità | 14 settembre 2020, 17:15

Stamperia Miroglio: una decina di addetti verso la ricollocazione in Sublitex

Le possibili riassunzioni presso l’impianto per la stampa transfert di strada Tagliata si aggiungerebbero alle 14 finora definite sul Progetto Mascherine di Pollenzo

Gli impianti della Sublitex di strada Tagliata ad Alba (archivio)

Gli impianti della Sublitex di strada Tagliata ad Alba (archivio)

A due mesi dalla chiusura dello stabilimento di Govone procede l’impegno di sindacati, istituzioni e azienda alla ricerca di possibili soluzioni per i 151 addetti della Stamperia Miroglio rimasti senza lavoro con la messa in liquidazione dello storico impianto.

Un obiettivo sul quale è alta l’attenzione innanzitutto da parte dei rappresentanti sindacali, concretamente impegnati a dare la necessaria assistenza ai lavoratori nell’applicazione dell’accordo con l’azienda siglato lo scorso 1° agosto e anche rispetto alle prime possibilità di ricollocazione che si stanno presentando in queste prime settimane di ripresa lavorativa dopo la sosta estiva.

"Per adesso parliamo davvero di pochi casi –
spiegava nei giorni scorsi Angelo Vero (Cisl), insieme a Vito Montanaro (Uil) e Maria Grazia Lusetti (Cgil) –, due o tre persone che in questi giorni hanno chiesto il distacco dalla cassa integrazione perché hanno ricevuto offerte per contratti di lavoro a tempo determinato. Casi che ovviamente confidiamo possano presto crescere numericamente, aggiungendosi a quelli che l’azienda si è impegnata a riassorbire".

Con riguardo al fronte interno si spera intanto nei positivi sviluppi dei progetti collegati alla produzione di dispositivi di protezione individuale che l’azienda ha avviato con due nuove linee a Pollenzo. "Dal prossimo 1° ottobre – fa sapere a proposito l’azienda – le 14 persone oggi impiegate sul Progetto Mascherine con la formula del distacco verranno assunte direttamente da Miroglio Textile Pollenzo. Entro il 30 giugno 2021 si faranno le valutazioni definitive per una conferma dei contratti in Miroglio Textile".

Intanto qualcosa muove anche sul fronte Sublitex, altra controllata Miroglio con sede in strada Tagliata ad Alba. Qui, sempre per fonte aziendale, emerge che "il numero di persone ricollocate potrebbe essere superiore alle 2-4 inizialmente immaginato, arrivando anche a una decina. Questo – si specifica – grazie a valutazioni circa il turnover delle risorse attualmente impiegate in azienda, alcune delle quali andranno in pensione a breve".

Nel frattempo l’azienda sta mettendo in campo altre iniziative, volte a ridurre i disagi dei dipendenti rispetto ai ritardi nell’erogazione della Cassa Integrazione da parte dell’Inps. Ritardi cui si sta ovviando tramite l’anticipo dei ratei di tredicesima maturati al 31 agosto scorso e l’erogazione a quanti ne hanno fatto richiesta (55 persone al momento) di anticipi sul trattamento di fine rapporto.

"Nell’attesa – riprendono i rappresentanti sindacali – attendiamo che qualche buona nuova possa arrivare dalla serie di colloqui che il sindaco albese Carlo Bo sta conducendo nell’ambito del tavolo permanente promosso dal Comune su nostra richiesta. Il sindaco si era preso una decina di giorni per terminare un primo giro di incontri con una serie di aziende del territorio e con le associazioni di categoria. Confidiamo che questa attività, che coinvolge anche il Centro per l’Impiego e l’agenzia formativa Apro possa portare presto i frutti sperati".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium