/ Attualità

Attualità | 16 settembre 2020, 15:05

Alunna di una primaria di Cuneo in classe con temperatura superiore a 37,5: scatta il protocollo di sicurezza

E' successo stamattina, al terzo giorno di scuola, in corso Soleri, alla primaria Paola Garelli. La dirigente: "Abbiamo attivato tutte le procedure e attendiamo istruzioni dal Dipartimento di prevenzione. Sarà il pediatra a valutare se sottoporre la bambina al tampone"

Alunna di una primaria di Cuneo in classe con temperatura superiore a 37,5: scatta il protocollo di sicurezza

Era solo questione di tempo. Sono bastati tre giorni perché si registrasse un primo caso, nelle scuole di Cuneo, di bambino con temperatura superiore ai 37,5 gradi, soglia oltre la quale scattano tutte le procedure anti-contagio da Coronavirus.

E così è stato fatto stamattina, 16 settembre, alla primaria Paola Garelli di corso Soleri, dove ad una bambina è stata rilevata la temperatura di 37,7 gradi. 

I compagni hanno indossato la mascherina anche se al banco, sono stati subito arieggiati i locali mentre la bimba è stata accompagnata nell'aula Covid da personale munito di visiera, mascherina, guanti e camice. Nel frattempo sono stati chiamati i genitori, invitati a portare la figlia dal pediatra.

A quanto si apprende, i genitori avrebbero invece portato la bimba al Pronto Soccorso, anche se, lo ricordiamo, la procedura prevede che ci si rivolga al proprio pediatra, perché il rischio, non il solo, è quello di intasare i reparti di urgenza per un'influenza. Pare inoltre che, all'arrivo in ospedale, la bimba fosse sfebbrata.

La notizia è stata confermata dalla dirigente Aurora Zitano, che ha evidenziato come sia stato applicato il protocollo e siano state adottate tutte le misure sia sulla bambina che per tutelare i suoi compagni. "Sarà il pediatra a stabilire se sottoporre la bambina al tampone. Non possiamo che aspettare indicazioni da parte del Dipartimento di prevenzione, anche per poter informare i genitori degli altri alunni. Noi abbiamo applicato la procedura, per il resto, ci adegueremo a quanto ci verrà detto di fare".

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium