/ Attualità

Attualità | 19 settembre 2020, 10:20

Colle dell'Agnello, la cerimonia a cinquant'anni dall'apertura: "Un collegamento lungimirante che va preservato e valorizzato" (FOTO)

Presenti il Presidente dell’Unione Montana Valle Varaita, Silvano Dovetta, il Presidente del Consorzio BIM del Varaita, Marco Gallo, il consigliere regionale Paca, Bruno Genzana e il presidente della provincia, Federico Borgna, insieme a decine di amministratori locali italiani e francesi

Colle dell'Agnello, la cerimonia a cinquant'anni dall'apertura: "Un collegamento lungimirante che va preservato e valorizzato" (FOTO)

Si è svolto questa mattina a Pontechianale, in alta valle Varaita, l'incontro commemorativo in occasione dei cinquant’anni dall’apertura della strada del Colle dell’Agnello.

L’evento è stato organizzato dall’Unione Montana Valle Varaita e dal Consorzio BIM del Varaita per ricordare l’impresa che rese possibile il transito con veicoli a motore di un valico, il terzo più alto d’Europa dopo l’Iseran e lo Stelvio, percorso nei secoli passati da pellegrini, pastori, soldati, contrabbandieri e, in anni più recenti, dai valligiani che si recavano in Francia a cercare lavoro.

Presenti il Presidente dell’Unione Montana Valle Varaita, Silvano Dovetta, il Presidente del Consorzio BIM del Varaita, Marco Gallo, e una delegazione di amministratori francesi. Insieme a loro decine di amministratori del nostro territorio tra cui il sindaco Saluzzo, Mauro Calderoni, il presidente provincia Federico Borgna,  il vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, Franco Graglia, e il consigliere regionale Paca Bruno Genzana

“L’apertura del Colle è stata fondamentale per la valle Varaita e per tutta l’area saluzzese, ma in generale per la Provincia - ha spiegato Dovetta -. Grazie a quegli amministratori che cinquant'anni fa con poche risorse hanno creduto in questo progetto fondamentale per la crescita del territorio".  

"E' compito degli amministratori attuali mantenere la strada attiva per la sua grande valenza turistica economica e commerciale - ha sottolineato Gallo - devono cogliere l'eredità di ciò che è stato fatto cinquant’anni fa".  

"Anche qui si fa l'Europa - ha aggiunto Borgna -collegamenti come questo tengono unite le comunità".  

"Un lavoro lungimirante degli amministratori che cinquant'anni fa hanno deciso di credere in questa strada che ha dato una svolta economica sia alla valle Varaita sia alla regione Paca - ha concluso Genzana -. Un collegamento importante che va preservato e valorizzato".

 

 

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium