/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2020, 15:15

Cuneo avrà una sala del commiato? Borgna: "Ci stiamo lavorando. Vorremmo dare risposta alle richieste dei cittadini entro la fine del mandato"

La risposta del sindaco ieri sera (22 settembre) in consiglio comunale, a seguito dell'ordine del giorno presentato da Cuneo per i Beni Comuni; si ipotizza l'utilizzo dei locali dell'ex residenza "Bisalta"

Foto generica

Foto generica

La città di Cuneo procederà con i lavori di individuazione di un luogo idoneo alla creazione di una sala del commiato, e inserirà il progetto nel piano delle opere: nella serata di ieri (martedì 22 settembre) il consiglio comunale ha accolto all’unanimità la proposta presentata dal gruppo Cuneo per i Beni Comuni.

Una battaglia che per il gruppo – come ha ricordato Nello Fierro – arriva da lontano: “Nonostante esistano una legge regionale dedicata e un’iniziativa di qualche anno fa, andata scomparsa come tante altre nel corso del tempo, che aveva visto al centro lo stabile dell’ex residenza “Bisalta” di Borgo San Giuseppe, alla città continua a mancare un luogo in cui chi voglia celebrare un funerale fuori dal contesto religioso possa farlo. Realizzarla sarebbe un importante segnale di civiltà e rispetto nei confronti dei tanti concittadini e concittadine che credono in un ultimo saluto di questo tipo”.

Non vogliamo avere la sala domani stesso ma l’attenzione non deve più scemare e la Giunta deve prendersi l’impegno di individuare almeno lo spazio dedicato in modo definitivo entro la fine di questa amministrazione, e avviare le necessarie procedure per l’abilitazione all’utilizzo” ha concluso Fierro.

Del tutto d’accordo con la proposta anche il consigliere Valter Fantino: “Nei cinque anni in cui sono stato assessore ai lavori pubblici, per combinazioni varie, non si è riuscito a trovare un contesto e un momento evolutivo adatti all’installazione della sala. Sarebbe davvero molto bello procedere con il discorso, perché è scandaloso che questa città, nel 2020, ancora non abbia una sala del commiato”.

Condividiamo la proposta inserita nell’ordine del giorno – ha aggiunto il sindaco Federico Borgna - : al momento la realizzazione di una sala del commiato non è nel piano delle opere perché non abbiamo ancora una progettualità concreta da inserirci. Il progetto sull’ex residenza “Bisalta” non è del tutto tramontato, stiamo pensando a un modo per riqualificare quell’area che comprenda anche l’installazione della sala. Insomma, ci stiamo lavorando, e mi piacerebbe davvero dare soluzione concreta a un bisogno importante delle nostre famiglie entro la fine di questo mandato”.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium