/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2020, 14:12

Agevolazioni: il Comune di Cuneo pronto a intervenire a favore delle famiglie più colpite dagli effetti economici dell'epidemia

Già in bilancio 600mila euro in favore delle aziende che hanno ridotto o fermato la propria produzione; l'impegno preso dalla Giunta e dal consigliere Vernetti è di convocare una commissione incentrata sulla definizione di un piano sulle agevolazioni in senso lato

Foto generica

Foto generica

Il Comune di Cuneo cercherà di stabilire un programma di proposte e agevolazioni in senso lato destinate alla parte di popolazione più colpita dagli strascichi economici dell’epidemia da Coronavirus. E dovrà iniziare questo processo di confronto e concretizzazione il prima possibile, attraverso una convocazione specifica.

La decisione è stata presa nella serata di lunedì 21 settembre, durante il consiglio comunale del capoluogo, durante la discussione di un ordine del giorno presentato dal gruppo MoVimento 5 Stelle incentrato sull’individuazione di risorse specifiche nel bilancio comunale da destinare alle famiglie che hanno subito gli effetti dei tagli nelle ore lavoro, che l’hanno perso o rischiano seriamente di perderlo: “Sono molte, in provincia, le aziende che a causa della pandemia ha dovuto ridurre il monte ore lavorato o fermare del tutto la produzione – ha detto Manuele Isoardi - . Le misure di cassa integrazione e i fondi alle imprese sono stati elargiti dal governo ma la situazione non si è risolta del tutto, specie perché ancora non è chiara la possibilità concreta di una seconda ondata del virus”.

I consiglieri pentastellati hanno accolto con favore la notizia – data dal vicesindaco Patrizia Manassero nella commissione di presentazione del nuovo regolamento sulla TARI tenutasi lo scorso luglio – che  l’amministrazione abbia individuato 600mila euro come sostegno alle attività economiche in difficoltà, consentendo una riduzione sulla tassa rifiuti e, già in sede di commissione, aveva chiesto la stessa prospettiva fosse concretizzata anche per la cittadinanza: “Sappiamo benissimo non risolverà la vita di nessuno, ma è uno sforzo ulteriore che potrebbe portare del sollievo ai nostri cittadini”.

Questi 600mila euro erano parte delle misure statali adottate per far fronte al momento di difficoltà delle aziende colpite duramente dal lockdown – ha specificato il consigliere comunale Marco Vernetti, presidente della commissione bilancio - . La legge di Stabilità del 2019 ha previsto l’attivazione di agevolazioni rispetto alla tassa dei rifiuti a favore delle utenze domestiche in disagio economico (individuabili tramite ISEE), e prevede la possibilità di realizzarne altre se ritenuto necessario. Una forma di sostegno comunale già esiste, il nostro regolamento prevede riduzioni ulteriori per utenti con un ISEE più alto rispetto a quelli coinvolti nelle prime”.

Di queste agevolazioni aggiuntive, nel 2020, hanno beneficiato circa 700 utenti: Vernetti ha quindi proposto la convocazione della commissione dedicata, chiedendo ai proponenti dell’ordine del giorno di ritarlo. Isoardi, convenendo sulla dimensione strettamente emergenziale della loro richiesta e convinto che serva  individuare in modo comunitario uno strumento duraturo e valido anche per il futuro, accetta: “Se nei primi dieci giorni di ottobre non vedremmo una risposta, però, lo ripresenteremo”.

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium