/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2020, 12:28

A San Michele Mondovì 19 casi di contagio Covid? Il sindaco chiarisce: "Sono famiglie in isolamento senza evidenti problemi di salute"

Questa mattina Michelotti ha convocato una riunione con la giunta, il maresciallo dei carabinieri, la dirigente scolastica Zunino e la dottoressa Ornella Righello dell'ASL Cn1

Foto generica

Foto generica

Nella serata di ieri sera il sito della Regione Piemonte segnalava 19 casi di contagio nel comune di San Michele Mondovì. Il dato, condiviso sui social da alcuni utenti, ha allarmato la popolazione. Il sindaco, Domenico Michelotti, ha quindi convocato una riunione che si è tenuta nella mattinata di oggi, giovedì 24 settembre, con la giunta, il maresciallo dei Carabinieri Di Benedetto, la dirigente scolastica Alessia Zunino e la Dott.ssa Ornella Righello dell’Asl Cn1, delegata dal dottor Ferreri per fare chiarezza sulla situazione attuale.

Il numero indicato sul sito della Regione Piemonte riguarda famiglie in stato di isolamento fiduciario preventivo, che al momento non hanno segnalato particolari problemi di salute – spiega il primo cittadino – Questa mattina abbiamo organizzato questa piccola ‘task force’ per cercare di organizzarci al meglio al fine di non vanificare gli sforzi fatti finora. Per questa ragione i carabinieri vigileranno e controlleranno ulteriormente che non vengano violate le prescrizioni da chi si trova in isolamento”.

Il primo cittadino ricorda, inoltre, a tutti i cittadini per la sicurezza collettiva di rispettare le regole previste per il contenimento del Covid-19: indossare correttamente la mascherina di protezione e non creare assembramenti. “Ringrazio l’Asl Cn1 e le Forze dell’Ordine per la collaborazione e per essere intervenuti questa mattina. Il confronto, al quale ha partecipato per via telematica anche il Dott. Montù, direttore del SISP è stato importante. Ora mi appello al senso civico dei cittadini, ricordando che sono previste e verranno applicate sanzioni per chi non rispetterà tutte le norme sanitarie previste dall’emergenza sanitaria che è tutt’ora in corso”.

Per quanto riguarda le scuole, al momento, si attendono ancora i risultati dei tamponi effettuati su insegnanti e studenti venuti in contatto con la persona risultata positiva. 

arianna pronestì

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium