/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2020, 15:44

Alba, dopo i campi da gioco nuovi cantieri in arrivo nella cittadella degli studi (FOTO)

Contributo da 300mila euro della Fondazione Crc consentirà di completare il recupero delle ex scuderie, destinate ad accogliere spazi per ragazzi con disabilità. Tempi più lunghi invece per la futura caserma dei Vigili del Fuoco nei magazzini Piaggio

Il fabbricato che presto sarà oggetto di recupero da parte dele Comune

Il fabbricato che presto sarà oggetto di recupero da parte dele Comune

Nuovi passi in vista nel processo di recupero e trasformazione dell’area un tempo pertinenza della Caserma Govone. Un complesso che negli anni, oltre a diverse scuole superiori cittadine (l’ultima ad approdarvi, il Liceo Artistico "Gallizio"), ha accolto spazi dedicati a famiglie, bambini e ragazzi: dal Parco Sobrino, al Centro Giovani H Zone, passando per il vicino skate park e il Parco Boblingen.

Consumato nei mesi scorsi l’annunciato trasloco della pista di atterraggio dell’elisoccorso, ora attiva in viale Artigianato, lo spazio da questa occupato è stato destinato ai due campi da gioco – per il basket e il beach volley, entrambi recintati e illuminati – in corso di realizzazione da parte del Comune con una spesa complessiva di 150mila euro, in buona parte finanziata dagli oneri di urbanizzazione dovuti dalla Dimar Spa di Cherasco per la costruzione del suo nuovo centro commerciale in zona San Cassiano.

La precedente Amministrazione li aveva inizialmente immaginati in quel quartiere, mentre l’esecutivo guidato da Carlo Bo ha preferito promuoverne la realizzazione internamente al frequentato parco cittadino, reputato di più facile accesso. La realizzazione delle due piattaforme è ormai giunta alle battute finali e si conta che nel giro di qualche settimana i due campi possano essere ultimati.

Per un cantiere che si chiude, un secondo potrebbe aprirsi a breve grazie a un contributo da 300mila euro appena stanziato dalla Fondazione Crc. Con questi fondi il Comune andrà a completare il recupero delle antiche stalle della caserma, dando continuità all’intervento che anni addietro consentì l’insediamento al loro interno del Centro Giovani H Zone.

"La parte del complesso ancora da recuperare verrà affidata ad associazioni cittadine impegnate nell’organizzazione di attività di socializzazione e gioco per bambini e ragazzi affetti da disabilità", spiega l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Massimo Reggio, soddisfatto per il risultato raggiunto in poco tempo grazie alla sinergia realizzata tra i diversi soggetti coinvolti in questo progetto e al prezioso sostegno dell’ente bancario.

Realizzato questo, alla completa riqualificazione dell’area mancherebbe solo la futura caserma dei Vigili del Fuoco. Sulla base di un accordo stretto col Demanio, proprietario del sito, il Comando provinciale del Corpo sta infatti lavorando per pianificare il trasferimento del suo distaccamento albese dall’attuale sede di corso Michele Coppino, lungo la circonvallazione cittadina, a quella destinata a sorgere nella zona oggi occupata dall’ex galoppatoio della caserma, in un nuovo plesso la cui posizione si configurerebbe come strategica per la sua vicinanza alla tangenziale.

Un progetto la cui definizione e tempistiche "sono però ancora in fase di prima valutazione", come spiega al nostro giornale il comandante provinciale del Corpo Vincenzo Bennardo.

Nella realizzazione dell’opera il Comune verrebbe coinvolto solo marginalmente, chiamato a concedere una porzione di terreno utile a realizzarvi i piazzali necessari all’operatività della caserma.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium