/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2020, 15:38

Cuneo, dubbi sul destino di Villa Sarah: "Imprudente e assurdo che il Comune stringa accordi con soggetti con cui è in contraddizione da decenni"

Discussione in consiglio comunale, lunedì 21 marzo, sulla convenzione firmata ad agosto tra Comune e Granda Immobiliare: la società presenterebbe gli stessi soggetti di Eurofim, il gruppo con cui l'amministrazione sta portando avanti da diversi anni il braccio di ferro sull'area ex Bongiovanni

La struttura di Villa Sarah

La struttura di Villa Sarah

Che il gruppo consigliare “Cuneo per i Beni Comuni” consideri il PEC di Villa Sarah  una “scelta sciagurata e non condivisa dai cuneesi”, che si propone di creare 11 parcheggi pubblici in una zona, il Viale degli Angeli, che a tutt’oggi risulta pedonale non è certo notizia di oggi. E le questioni concernenti il futuro di Villa Sarah sono tornate di preponderante attualità nella seduta del consigio comunale di lunedì 21 settembre, a seguito dell’interpellanza presentata da Ugo Sturlese.

Al centro del documento, un problema di coincidenza tra i soggetti con cui il Comune di Cuneo – lo scorso 7 agosto – ha firmato la convenzione sul PEC di Villa Sara, ovvero le società Granda Immobiliare Spa e Risso Srl, e quelli con cui la stessa amministrazione ha ormai impostato da più di 30 anni il braccio di ferro sul futuro dell’area ex Bongiovanni (la zona, cioè, di piazza della Costituzione).

Il problema, insomma, starebbe che i nomi di Alfredo Balzotti, Simone Di Gennaro e Stefano Bongiovanni compaiano allo stesso tempo nel CdA di Granda Immobiliare Srl, Fincos Finanziaria Costruzioni Spa (che è socio unico di Granda Immobiliare) e di Eurofim Immobiliare Srl (di cui Finco è socio unico), senza contare che socio al 70% di Fincos è la Eagle SPV, il cui amministratore unico è lo stesso Balzotti. La Eurofim Immobiliare Srl, come già riportato, è l’azienda con cui l’amministrazione ha un contenzioso aperto da decenni rispetto all’area ex Bongiovanni.

Sturlese, insomma, si chiede quanto sia opportuno avviare convenzioni con gli stessi soggetti con cui si porta avanti un contenzioso lungo ed evidentemente complesso.

- IL DIBATTITO TRA L’ASSESSORE E DI STURLESE

“Nello stendere la nuova convenzione, l'amministrazione comunale ha sempre vinto contro i ricorrenti in ogni grado di giudizio – assicura l’assessore Luca Serale, collegato da remoto al consiglio comunale - . Vero che stiamo parlando degli stessi proponenti ma con il lavoro su Villa Sarah parliamo anche di oltre 30mila metri quadrati che sono andati al patrimonio comunale, una conquista tutt’altro che povera”.

Insomma, quelli che erano stati i nostri impegni assunti in commissione li stiamo portando avanti. Su piazza della Costituzione, nello specifico, stiamo procedendo con Eurofim nel frazionamento delle aree superficiali della piazza, di via Einaudi, di via Bongiovanni e di via San Giovanni Bosco, azione necessaria per individuare con esattezza le aree da assoggettare a uso pubblico – ha proseguito l’assessore - . L’intervento su Villa Sarah è il penultimo previsto dal Piano Regolatore su viale Angeli: sicuramente in una prossima commissione ne definiremo i lavori e l’iter amministrativo, e aggiorneremo sullo stato dell’arte del contenzioso di piazza della Costituzione”.

La questione interessa la cittadinanza intera, siamo pronti a denunciare questi comportamenti come, quanto meno, imprudenti – ha aggiunto ancora Ugo Sturlese, sottolineando la propria mancata soddisfazione per la risposta di Serale - : assurdo che il Comune stringa accordi con personaggi con cui è in contraddizione da decenni. Sulla questione di Villa Sarah credo il discorso non sia affatto terminato”.

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium