/ Sanità

Sanità | 25 settembre 2020, 19:36

Cuneo, il Santa Croce e Carle è la prima realtà piemontese pubblica ad avvalersi del robot "Apoteca chemo"

Il più avanzato sistema robotizzato per la preparazione dei farmaci antiblastici, utile a due realtà importanti dell'ospedale (ematologia e oncologia) è stato donato da Fondazione Crc e AIL sezione di Cuneo: grazie ad un braccio antropomorfo è in grado di dosare perfettamente la quantità di farmaco necessaria alle esigenze di ogni singolo paziente

Cuneo, il Santa Croce e Carle è la prima realtà piemontese pubblica ad avvalersi del robot "Apoteca chemo"

Lavorare in maggiore sicurezza, migliorare la qualità dell'allestimento, ridurre i tempi ottimizzando le risorse a disposizione nel servizio e venire incontro ai pazienti. Sono le caratteristiche del più avanzato sistema robotizzato per la preparazione dei farmaci antiblastici, attivato all’interno della nuova unità operativa di Farmacia Oncologica dell'Azienda Santa Croce e Carle di Cuneo.

Il robot "Apoteca chemo" per l'allestimento di malattie onco-ematologiche è stato presentato oggi presso l'Aula formazione del Carle grazie alle donazioni di due realtà entrambe cuneesi: la Fondazione Crc e l'AIL. E Cuneo è la prima realtà piemontese pubblica ad essere in possesso del macchinario che con il sistema automatizzato monitora tutto il percorso produttivo.

Grazie ad un braccio antropomorfo è in grado di dosare perfettamente la quantità di farmaco necessaria alle esigenze di ogni singolo paziente. Il braccio robotizzato pesa i farmaci in soluzione, ricostituisce quelli in polvere ed allestisce siringhe, sacche e dispositivi di infusione, utili alla somministrazione al paziente. Il macchinario è particolarmente utile a due realtà importanti dell'azienda ospedaliera: ematologia e oncologia. 

Le caratteristiche della nuova risorsa tecnologica sono state illustrate dalla dottoressa, Claudia Fruttero, direttore della Farmacia Oncologica: "Penso che abbiamo lavorato ottenendo in pochissimo tempo un macchinario di alto livello. Ringrazio tutte le realtà che hanno creduto in questo percorso e supportato in tutte le sue fasi e i partner che hanno contribuito con le donazioni (Fondazione Crc e AIL Sezione di Cuneo). Il macchinario è implementato nel laboratorio UFA della Farmacia Ospedaliera, dove vengono prodotti i preparati di galeni sterili destinati ai pazienti affetti da malattie oncologiche ed onco-ematologiche".

Elsa Morra, presidente AIL Sezione di Cuneo: "Il mio lavoro è il frutto della benevolenza di tutti i volontari e i donatori presenti all'interno dell'associazione che ci permettono di aiutare i malati, che quando sono ricoverati sono contenti sia dell'operato dei sanitari sia del risultato ottenuto. Faremo sempre modo insieme alla parte regionale di far funzionare meglio la nostra sanità piemontese. Grazie di cuore a tutti i volontari".

Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc di Cuneo: "Sono tante le occasioni di collaborare con l'Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle. Un'azienda che è nel cuore di tutta la Provincia, per la capacità di dare risposte a tutti coloro che ad essa si rivolgono. Siamo soddisfatti di questo importante investimento di Fondazione Crc che consentirà di dare un significato a ciò che fate ogni giorno per la famiglia che a voi si rivolge. La Fondazione insieme all'AIL sezione di Cuneo ha ritenuto di fare questa donazione, ed è una delle tante che ha fatto e che farà in futuro. Sottolineo l'importanza del lavoro del personale ospedaliero per l'operatività del robot: sappiamo bene che la differenza la fate voi che fate funzionare queste fredde macchine".

Il vice sindaco di Cuneo, Patrizia Manassero: "A nome del sindaco, Federico Borgna, sono qui a rappresentarlo per essere alla presentazione di un macchinario altamente innovativo che punta a miglorare la qualità della cura delle persone e del lavoro degli operatori della Farmacia dell'Ospedale Santa Croce e Carle. Le malattie oncologiche ed onco - ematologiche richiedono cure che portino sollievo sia a livello di tempistiche che di farmaci".

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium