/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2020, 11:44

Ferrovia patrimonio da difendere: gli albesi Marello e Martinetti insieme per salvare la linea con Asti

Venerdì al PalaMedford un incontro con l’ingegner Dario Alberto, esperto in infrastrutture ed estensore del progetto per la riapertura della tratta interrotta dal 2011

La tratta ferroviaria che unisce Alba e Asti (archivio)

La tratta ferroviaria che unisce Alba e Asti (archivio)

“Ferrovia Alba-Asti-Nizza Monferrato. Patrimonio da difendere non da smantellare”. Questo il titolo dell’incontro in programma per la serata di questo venerdì, 2 ottobre, al Palazzo Mostre e Congressi di Alba.

A promuoverlo i consiglieri regionali albesi Maurizio Marello, per dieci anni primo cittadino della capitale delle Langhe e oggi esponente del Partito Democratico a Palazzo Lascaris, e Ivano Martinetti, già consigliere di minoranza albese, che nell’assemblea regionale siede invece coi colori del Movimento Cinque Stelle.

Un inedito sodalizio politico, evidentemente ispirato dalla comune opposizione dei due consiglieri di opposizione in Regione al ventilato progetto della Giunta Cirio di non insistere sul recupero della linea ferroviaria dismessa dal 2011 per lasciare spazio a una sua riconversione in percorso ciclabile con finalità turistiche.

L’incontro avrà inizio alle ore 20.45 vedrà la partecipazione dell’ingegner Dario Alberto, esperto in infrastrutture e trasporti ed estensore del progetto per la riapertura della linea ferroviaria.

L'ingresso sarà contingentato per le nuove disposizioni anti Covid (prenotazione obbligatoria al numero 331/2196407 o alla mail debora.schellino@hotmail.it). E' prevista una diretta Facebook del dibattito dalle pagine dei consiglieri regionali.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium