/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2020, 16:10

Silenzio e dolore al funerale di Camilla: “La tua vita ci insegni a valorizzare ogni istante di questo tempo limitato che ci è dato”

Così don Ezio Mandrile, profondamente e personalmente addolorato dalla morte della ragazza: “Avrei dovuto celebrare il suo matrimonio con Manuel in questa chiesa. E sto celebrando il suo funerale”

Silenzio e dolore al funerale di Camilla: “La tua vita ci insegni a valorizzare ogni istante di questo tempo limitato che ci è dato”

Una città silenziosa e composta ha dato l’addio a Camilla Sismondo, deceduta a soli 26 anni in un tragico incidente in montagna sulla Rocca dell’Abisso, dove era andata a camminare con il suo cagnolino, deceduto assieme a lei.

Alla funzione, celebrata in Duomo a Cuneo, era presente anche il sindaco di Borgo San Dalmazzo, Gianpaolo Beretta, dove la ragazza aveva vissuto, e di Limone Piemonte, Massimo Riberi, dove le ricerche della giovane sono andate avanti incessantemente per due giorni, con tutti i mezzi, fino al ritrovamento del cadavere, lunedì 28 settembre. 

Un’omelia molto sentita quella di don Ezio Mandrile: “Sento forte la povertà e l’insufficienza delle mie parole. La morte infrange tutto senza pietà, tutto svanisce, cambiano i sogni e i progetti. Avrei dovuto sposare Camilla e Manuel in questa chiesa e mi ritrovo a celebrare il funerale di Camilla. Nessuna parola può consolare, sento l’esigenza di silenzio, ma come credente sento anche il bisogno che in questo silenzio risuoni la parola di Dio”.

Il prete racconta della telefonata di Manuel, il fidanzato, domenica mattina, quando ancora Camilla non era stata trovata. “Se oggi sono quello che sono è grazie all’amore di Camilla”, gli ha detto.

Ancora, don Ezio: “Sabato pomeriggio, mentre Camilla cadeva in quel dirupo con il suo cagnolino, era abbracciata dall’amore di Dio. Aggrappata a quell’amore è transitata nella morte. È l’intensità, non la lunghezza della vita a dare senso a tutto. Cara Camilla, è giunto il momento di consegnare il tuo spirito, per te tutto è compiuto. La tua vita ci insegni a dare valore ad ogni istante di questo tempo limitato che ci è dato”.

Nel finale è stato suonato un brano organistico che a Camilla piaceva tanto e che il fidanzato Manuel ha voluto che tutti ascoltassero.

Una coetanea di Camilla le ha rivolto un saluto finale: “Ciao Cami, oggi tutti noi possiamo imparare qualcosa, l’importanza e la bellezza della vita. Voglio ricordarti come un grande e bellissimo sole, che quando entra in una stanza porta luce e calore”.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium