/ Politica

Politica | 08 ottobre 2020, 16:15

Consiglio provinciale, si sfilaccia il patto civico tra Pd, centrosinistra e Forza Italia

Il consigliere Pietro Danna ha rimesso le deleghe a Caccia e Pesca, ma c’è una questione politica più complessa che va oltre le singole questioni. A fine anno si vota e destra e centro vorrebbero provare mettere con le spalle al muro il presidente Federico Borgna

Pietro Danna e Federico Borgna

Pietro Danna e Federico Borgna

Con la presente sono a rimettere formalmente ed irrevocabilmente al Presidente della Provincia le deleghe relative a Caccia, Pesca, Vigilanza ed Antisofisticazione Vinicola, dallo stesso attribuitemi in seguito alla mia elezione in seno all'attuale Consiglio Provinciale.

Come a voi tutti noto, da tempo ho rappresentato l'impossibilità sopravvenuta nello svolgere l'incarico ricevuto a causa di insanabili incompatibilità di merito e di metodo per quanto concerne la modalità di gestione degli Uffici e l'attuazione del programma amministrativo inerente agli ambiti di operatività sopramenzionati, incompatibilità che, di fatto, impediscono anche il sereno funzionamento dei predetti uffici e causano tensioni non di poco conto all'interno degli stessi, con il risultato di offrire uno scadente servizio agli utenti finali del servizio svolto dalla Provincia, ossia i cittadini.

Nonostante abbia più volte sottolineato, al Consiglio ed al Presidente, l'esigenza di attuare una sollecita revisione della sfera gestoria dei predetti Uffici, e nonostante abbia ricevuto più volte rassicurazioni in merito al fatto che sarebbero stati presi provvedimenti in tale direzione, oggi ho constatato che non è intenzione dell'Amministrazione di cui faccio parte quella di provvedere in tal senso: prendo atto, per tali ragioni, che, in relazioni alle deleghe in oggetto indicate, mi risulta impossibile di fatto svolgere il ruolo di indirizzo politico-amministrativo che la legge attribuisce alla componente politica dell'Amministrazione Provinciale.

Ciò considerato, evidenziando che intendo svolgere con il massimo dell'impegno la carica che ricopro in rappresentanza dell'area territoriale che in me ha riposto la sua fiducia fino alla prossima rinnovazione del Consiglio, porgo cordiali saluti”.

Con questa lettera, indirizzata nei giorni scorsi al presidente della Provincia Federico Borgna e già protocollata, il consigliere provinciale Pietro Danna ha rimesso parte delle deleghe che gli erano state attribuite due anni fa.

Danna, 28 anni, consigliere di Monastero Vasco, il più votato nel 2018 per quanto riguarda il “voto per teste” e terzo in assoluto per voto ponderato, non si è però dimesso, ma ha mantenuto le altre deleghe: trasporti, politiche giovanili e sport, assegnategli all’inizio del mandato.

Borgna, pochi giorni fa ha assegnato la delega ai fondi europei, che era precedentemente in capo a Milva Rinaudo, a Giorgio Lerda mentre non  risulta abbia ancora riassegnato quelle lasciate vacanti da Danna.

Al di là delle questione in sé, che pare peraltro si trascinasse da tempo, il dato politico che emerge è la progressiva scollatura che si registra in seno al Consiglio provinciale.

Il patto civico tra Pd, centrosinistra e Forza Italia, che diede vita al listone unitario nell’ottobre 2018 è giunto al capolinea.

Entro fine anno (20 dicembre?) si rinnova il Consiglio provinciale, ma non il presidente che resta in carica fino alla fine del suo mandato amministrativo a Cuneo (primavera 2022)  e sia la destra che il centro (a trazione costiana) vorrebbero provare a mettere Borgna con le spalle al muro.

Fratelli d’Italia e Lega saranno disposti a ritornare sui propri passi rispetto alla scelta aventiniana di due anni fa, quando si estraniarono dalla partita?

L’operazione è complessa poiché il voto ponderato consente al centrosinistra ancora un lieve margine di vantaggio, assottigliatosi però dopo le perdite di Alba e Fossano.

Borgna, per scongiurare il rischio “anatra zoppa”, cioè per non diventare “presidente di minoranza”, in questi due mesi, dovrà fare appello a tutte le sue doti di moral suasion.

GpT

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium