/ Saluzzese

Saluzzese | 08 ottobre 2020, 10:15

Costigliole Saluzzo: ha giurato il neo sindaco Fabrizio Nasi

Primo Consiglio comunale, ieri sera, dopo il voto del 20 e 21 settembre. In giunta, al suo fianco, Nicola Carrino (vicesindaco), Paola Anghilante, Ivo Sola e Massimo Colombero

Il giuramento, in Consiglio, del neosindaco Nasi e la nuova Giunta comunale

Il giuramento, in Consiglio, del neosindaco Nasi e la nuova Giunta comunale

Ieri sera, nella prima seduta di Consiglio comunale dopo il voto del 20 e 21 settembre, Fabrizio Nasi, architetto, neosindaco di Costigliole Saluzzo, ha giurato fedeltà alla Costituzione.

Nasi subentra nell’incarico a Livio Allisiardi, che, nonostante avesse ancora la facoltà di un ulteriore mandato, non ha voluto riproporre la propria candidatura.

La lista civica che Nasi guidava, “Insieme per Costigliole”, che si poneva nel solco dell’ amministrazione uscente, ha prevalso sulla formazione (anch’essa civica) “Progetto Comune”, guidata dall’ex sindaco Sergio Brocchiero.

Questa la composizione della giunta con le relative deleghe attribuite dal sindaco agli assessori:

Nicola Carrino: vice-sindaco, assessore con deleghe a Programmazione economica, Patrimonio, Fondi nazionali e internazionali.

Paola Anghilante: Istruzione, Cultura, Politiche giovanili, Assistenza, Servizi sociali.

Ivo Sola: Sport, Agricoltura, Affari legali, Manifestazioni 5 Gennaio (eccidio del Ceretto)  e 25 Aprile.

Massimo Colombero: Lavori pubblici, Urbanistica, Edilizia privata, Innovazione tecnologica.

Si tratta dei quattro candidati di "Insieme per Costigliole" che hanno totalizzato il maggior numero di preferenze personali.

Il sindaco mantiene in capo a sè le deleghe relative a Organizzazione del personale, Protezione civile, Ecologia e ambiente, Commercio. 

Carrino, inoltre, sarà l’ufficiale di collegamento con la Valle Varaita: rappresenterà il Comune di Costigliole sia nel Bim (Bacino Imbrifero Montano) che nell’Unione Montana; Ivo Sola seguirà i rapporti con la Provincia; Renato Giordanino, Daniele Sarchi, Luciano Stallano, Oscar Davico cureranno i rapporti con le associazioni.

Sarà invece il sindaco ad occuparsi delle relazioni con le altre amministrazioni. 

Nasi, nell’illustrare il suo programma di mandato, ha posto in particolare l’accento sulla sofferenza delle piccole attività commerciali e artigianali del paese, accentuata dal lockdown e ha assicurato la massima attenzione dell’amministrazione in questa direzione.

Il primo cittadino ha evidenziato l’ottima offerta scolastica di Costigliole e ribadito di voler realizzare una nuova casa di riposo. Ha inoltre sottolineato la volontà di giocare la carta turistica col potenziamento di eventi, culturali ed enogastronomici, per promuovere e valorizzare le tipicità locali, a partire dai prodotti dell’agricoltura.

Nasi ha sintetizzato in tre predicati verbali lo stile che caratterizzerà il suo quinquennio amministrativo: pensare, studiare e sognare, abbinandoli ad altrettanti sostantivi: buonsenso, ottimismo, sguardo rivolto al futuro.

La seduta si è conclusa in meno di un’ora senza che la minoranza prendesse la parola.

GpT

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium