/ Saluzzese

Saluzzese | 15 ottobre 2020, 11:59

Incontro cultural-musicale al Monastero delle monache di Rifreddo

Domenica 18 ottobre, nell’ambito di Start incontro sul tema di arte e storia del territorio con momento musicale a cura dell’Apm. Continuano gli appuntamenti: a Saluzzo la mostra di Piero Gilardi e le opere del premio Matteo Olivero

Rifreddo, ingresso Monastero

Rifreddo, ingresso Monastero

Dopo il successo dell’apertura della Chiesa Santa Maria della Stella di Saluzzo, grazie alla Fondazione CrSaluzzo, che lì ha la sua prestigiosa sede, e alla collaborazione della Delegazione Fai Saluzzo, Start/Storia Arte Saluzzo propone in sinergia con l’Associazione Luna Lucebat un evento “fuori porta”, a Rifreddo, sempre sul fil rouge delle monache cistercensi che  fondarono il monastero e la chiesa a Saluzzo.

Domenica 18 ottobre alle 15,30 alla ricerca delle radici del viaggio monastico che lega la bassa valle Po al Marchesato,  si terrà incontro al Monastero di Rifreddo (via Monastero 1, ) con la partecipazione di Roberto Civalleri per un saluto della Fondazione CrSaluzzo  e la relazione sul tema del professor Grado Merlo.

Al termine un momento musicale a cura della Scuola Apm che porterà il pubblico in atmosfere medievali.

L’istituzione del Monastero cistercense femminile di Santa Maria della Stella di Rifreddo è dovuta all’iniziativa della figlia del marchese di Saluzzo Manfredo II, Agnese che acquistò dalla madre Alasia, reggente del marchesato, il territorio di Rifreddo.

Con il tempo il monastero si ritrovò a possedere un cospicuo patrimonio e a rivestire un ruolo di grande importanza a livello politico ed economico. Inoltre il monastero esercitava la giurisdizione sulle comunità di Rifreddo e Gambasca e ad esso spettava la nomina del prevosto di Rifreddo.

La storia del Monastero incrocia anche  la tragica pagina della caccia alle streghe: nel 1495 si tennero  qui tre processi alle “masche” di Rifreddo e Gambasca.

Due di questi verbali sono stati rinvenuti e studiati con un lavoro lungo e meticoloso, prima con la trascrizione a cura di Angelo Nicolini e successivamente con l’inquadramento storico di fatti e personaggi a cura di Rinaldo Comba e Grado Merlo.

Proprio dalla frase “Aliquando Luna lucebat” pronunciata da una delle donne accusate di stregoneria e processate nel Monastero di Rifreddo nel 1495, prende il nome l’associane culturale di Rifreddo.

Alla domanda dell’Inquisitore che le chiedeva come avesse riconosciuto le altre donne che partecipavano ai riti satanici notturni, l’accusata rispondeva: “Lucea talvolta la luna”.

Tra gli appuntamenti di Start da segnalare per il fine settimana  l’esposizione della 25° Mostra di arte contemporanea di Saluzzo: Piero Gilardi. teoria, azione, ricerca alla ex Caserma Musso e del 42° premio Matteo Olivero 2020, a Casa Cavassa.

Continuano anche l’esposizioni  della mostra fotografica itinerante Ambra (Ex Caserma Musso) e di Start/Eplì (Giardini APM).

Nel mese di ottobre saranno visitabili i Premi Matteo Olivero  2018/2019 negli spazi della Cappella Cavassa del Chiostro di San Giovanni e della Sagrestia di S. Ignazio di via Macallè, nel palazzo del Municipio in via Macallè.

vb

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium