/ Economia

Economia | 17 ottobre 2020, 08:24

Come funziona il cashback: tutto sui vantaggi di questa pratica

Il cashback è una tendenza che ha cominciato a diffondersi negli Stati Uniti ormai già più di dieci anni fa, per poi prendere piede anche in Inghilterra e nell’intero Regno Unito. Da qualche anno, se ne sta parlando molto nel resto dell’Europa e anche in Italia

Come funziona il cashback: tutto sui vantaggi di questa pratica

Il termine cashback vuol dire alla lettera riavere indietro il denaro. In realtà, ovviamente, non si parla di tutto il denaro, ma una piccola percentuale del proprio denaro impiegato per alcune spese effettuate su determinate piattaforme. Il cashback è una tendenza che ha cominciato a diffondersi negli Stati Uniti ormai già più di dieci anni fa, per poi prendere piede anche in Inghilterra e nell’intero Regno Unito. Da qualche anno, se ne sta parlando molto nel resto dell’Europa e anche in Italia.

Il cashback viene molto utilizzato per fidelizzare i clienti dai principali circuiti di pagamento, dalle banche, dalle catene di supermercati e nel tempo sono poi nate delle vere e proprie piattaforme online che fungono da aggregatori di offerta, racchiudendo una serie di convenzioni e partnership con le migliori aziende e i più famosi brand internazionali.

Quale piattaforma di cashback scegliere

Per prima cosa, bisogna sottolineare che gli acquisti non vengono effettuati direttamente sul sito di cashback. Ma allora, come funziona il cashback? Le piattaforme racchiudono una serie di programmi e di convenzioni, da poter scegliere in base alle proprie abitudini e alle proprie scelte di consumo. Il sito di cashback funge solo da tramite e da aggregatore di offerte, perché gli acquisti verranno effettuati direttamente sui siti delle aziende partner convenzionate. Con buone probabilità, ci si affilia ad una determinata piattaforma di cashback proprio sulla base delle aziende convenzionate presenti.

La principale caratteristica di ciascuna piattaforma o sito di cashback è la gratuità: infatti, l’iscrizione è completamente gratuita, bisogna lasciare soltanto la propria email ed i propri dati personali, per poi procedere liberamente con gli acquisti. In base alle somme spese, verrà riaccreditata una percentuale di denaro, solitamente dopo aver raggiunto una soglia minima. Le percentuali di cashback possono variare da piattaforma in piattaforma, e si aggirano, in media, attorno al 10-15% del totale, ma delle volte possono superare anche il 20% e arrivare a sfiorare il 30%.

I vantaggi del cashback

Dopo aver capito come funziona il cashback passiamo ai benefici. I vantaggi derivanti dall’iscrizione ad una piattaforma di cashback sono innumerevoli. Oltre a quello più evidente, che consiste nel risparmiare una cifra talvolta anche abbastanza considerevole a fronte di acquisti ai quali non vorremmo rinunciare, ce ne sono molti altri.

In primis, il libero accesso a qualsiasi piattaforma, senza alcun vincolo, se non quello dell’iscrizione.

In secundis, il fatto che spesso, i siti di cashback regalano ai propri affiliati una serie di ulteriori promozioni, offerte, codici sconto che possono essere cumulati con il cashback stesso. Questo vuol dire che non solo si avranno dei benefici economici derivanti dall’applicazione di codici sconto e di eventuali voucher sui prodotti maggiormente desiderati, ma che anche con quell’acquisto si potrà godere dei vantaggi legati alle percentuali di accumulo per il cashback. Perciò, anche pagando una somma inferiore per via degli sconti, un maggiore risparmio sarà garantito dalla validità del cashback.

Infine, il denaro accumulato a seguito del risparmio può essere liberamente trasferito – nella maggior parte dei casi – sul proprio conto corrente.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium