/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 19 ottobre 2020, 14:31

Cavallermaggiore: Comune, CSEA e Alpi Acque donano all’istituto comprensivo cittadino 750 posaceneri tascabili e 500 borracce

Il progetto, nato da un'idea del consiglio comunale dei ragazzi, è finalizzato a sensibilizzare tra le famiglie il rispetto dell’ambiente

Cavallermaggiore: Comune, CSEA e Alpi Acque donano all’istituto comprensivo cittadino 750 posaceneri tascabili e 500 borracce

 

“Siamo molto contenti che il progetto del consiglio comunale dei ragazzi sia andato in porto. Ringraziamo l'amministrazione comunale e i partner del progetto: è molto importante dare voce ai ragazzi, ma ancor di più riuscire a concretizzare le loro proposte”.

Con queste parole la dirigente scolastica dell’ Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore Simonetta Bogliotti ha commentato la donazione di 500 borracce e oltre 750 posacenere portatili, che nei prossimi giorni verranno distribuiti tra gli alunni della scuola primaria e secondaria di Cavallermaggiore. Proprio dagli alunni dell’istituto é nata l’idea, alcuni mesi orsono: nel Consiglio comunale dei ragazzi, organo elettivo che da quasi 10 anni è portato avanti presso la scuola secondaria, era stata avanzata la richiesta al Comune di distribuire alle famiglie posacenere tascabili, per diminuire la piaga dei mozziconi di sigaretta gettati a terra nei pressi delle scuole.

La proposta é stata presa a cuore dal sindaco Davide Sannazzaro e dagli assessori comunali, che hanno presentato il progetto alle aziende del territorio. Grazie al supporto e alla collaborazione del Consorzio SEA e della societá Alpi Acque sono stati acquistati non solo i posacenere portatili ma anche le borracce marchiate con il logo del comune: “Con questa iniziativa c'è un grosso beneficio ambientale in quanto si riduce notevolmente il consumo di plastica e l’inquinamento ambientale che ne deriva.

Sensibilizzare i ragazzi su questa tematica significa sensibilizzare anche le famiglie” ha affermato il presidente del Consorzio SEA Fulvio Rubiolo, presente alla consegna. Ha presenziato la consegna anche il presidente della societá Alpi Acque, Simone Mauro, che ha dichiarato: “Da un lato abbiamo voluto lanciare un segnale di supporto alle amministrazioni comunali, che rappresentano dei veri paladini in questo momento di difficoltà emergenziale, dall’altra sensibilizzare la popolazione studentesca su un utilizzo ottimale ed efficiente delle risorse idriche, uno dei diritti fondamentali della nostra società”.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium