/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 19 ottobre 2020, 18:39

L’ex sede della Banca d’Italia di Cuneo apre le porte ai ragazzi dell’Accademia delle Belle Arti

Inizia domani - martedì 20 ottobre - il nuovo anno accademico. La preside: “Il Coronavirus non ha inciso sulle iscrizioni. Lezioni in presenza in totale sicurezza”

L’ex sede della Banca d’Italia di Cuneo apre le porte ai ragazzi dell’Accademia delle Belle Arti

 

Inizia domani - martedì 20 ottobre - il nuovo anno scolastico dell’Accademia di Belle Arti a Cuneo che da quest’anno può contare anche sulla nuova e prestigiosa sede in Corso Nizza, nei locali che furono della Banca d’Italia.

L’inaugurazione ufficiale sarà fatta più in là - precisa la presidente dell’istituzione universitaria cuneese, Anna Maria Orzi -: purtroppo l’emergenza sanitaria ha allungato i tempi. Però dal 4 di novembre, una parte delle lezioni si terranno in questa prestigiosa sede”.

Domani mattina saranno 200 le nuove matricole che si troveranno davanti all’Accademia per iniziare il nuovo anno universitario.

“Sono tutti italiani. Attendiamo ancora gli studenti cinesi - precisa la preside Orzi - che, come tutti gli anni arrivano tra fine ottobre e inizio novembre. Sono all’incirca 150: pressapoco come gli anni scorsi. Possiamo dire che il Covid-19 non ha interferito con le iscrizioni”.

Per quanto riguarda le lezioni, invece, si svolgono in parte in presenza, altre online.

“Abbiamo appena terminato la discussione delle tesi - spiega la preside dell’Accademia delle Belle Arti - e quest’anno sono stati 180 i ragazzi che si sono laureati, tutti in presenza”.

Nelle prossime settimane, oltre agli studenti cinesi, sono attesi anche i ragazzi provenienti dalla Bielorussa, per i quali le procedure delle Ambasciate per i permessi sono un po’ più lunghe.

“Le nostre aule sono ampie e tutte le lezioni in presenza, si svolgeranno in sicurezza - conclude la preside Anna Maria Orzi -. Inoltre domani gli studenti sapranno a quale delle tre sedi in città, saranno destinati: quella storica in via Savigliano, quella in via Bassignano oppure quella nuova di Corso Nizza”.

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium