/ Attualità

Attualità | 22 ottobre 2020, 07:45

Savigliano, 66 parcheggi a pagamento in meno: marcia indietro sulla delibera di Giunta

Approvata all’unanimità la mozione per ridurre il numero di posteggi a tariffa oraria in piazza Schiaparelli e in zona stazione ferroviaria

Savigliano, 66 parcheggi a pagamento in meno: marcia indietro sulla delibera di Giunta

Approvata all’unanimità ieri sera al termine del Consiglio comunale la mozione per la riduzione dei posteggi a pagamento in città: saranno 30 in meno in piazza Schiarapelli e 36 in meno in zona stazione.

Dopo un ampio dibattito, opposizione e maggioranza hanno espresso il voto favorevole che di fatto fa marcia indietro sulla delibera di Giunta approvata quest’estate sull’istituzione dei 168 parcheggi blu a pagamento e che tanto aveva generato polemiche tra i cittadini. Una scelta non condivisa dalla minoranza, ma anche da alcuni membri stessa maggioranza, la quale nei giorni scorsi si è riunita per discutere sul da farsi in seguito alla mozione presentata dal consigliere Antonello Portera (M5S). All’interno del documento, firmato anche da De Lio (Savigliano 2.0) e Racca (Lega), i consiglieri chiedevano al Sindaco e alla Giunta di “ritirare la delibera e a riconsiderare istituzione di nuovi parcheggi blu in numeri più contenuti che tenga conto di un progetto più ampio sulla viabilità della città”. 

“Devo dare atto disponibilità del sindaco e dei consiglieri di maggioranza in seguito alla mozione - ha ammesso Portera -. Riconosco il confronto. Il senso della mozione non è tanto ottenere uno sconto sul numero di stalli, ma di ragionare in maniera diversa, fare un passo indietro significativo che lasci aperta la possibilità di eventuali riallargamenti, in seguito al confronto con le parti politiche presenti, riprendendo quanto detto nel tavolo sulla viabilità”. 

Il sindaco Giulio Ambroggio, insieme ai gruppi di maggioranza aveva elaborato una proposta che prevedeva alcune modifiche alla mozione definita “condivisibile”. La proposta era “di ridurre del 30% parcheggi blu (50 stalli) fatti recentemente - ha spiegato il primo cittadino nel suo intervento in Consiglio-. Siamo disponibili al confronto per la viabilità, sensi unici, pista ciclabile, ecc. eviterei di rifare una commissione come quella fatta in passato. Si tratterà di concordare lo strumento più idoneo per affrontare il problema. Come maggioranza abbiano capito le motivazioni, ma è importante che resti fermo il principio dell’utilità dei parcheggi blu. Che non passi il messaggio che i parcheggi blu sono un’angheria fatta ai cittadini. Vero che i soldi sono pagati dai cittadini, ma vengono riversati sotto forma di opere”. 

Al termine del dibattito, il compromesso tra le forze politiche giunto dopo un breve confronto tra i consiglieri di minoranza, i quali, dopo qualche minuto di confronto, hanno accettato di approvare gli emendamenti alla mozione se si riconsiderava subito la situazione parcheggi a pagamento riducendoli di 30 unità in piazza Schiaparelli e 36 nella zona della stazione, per un totale di 66 parcheggi in meno.

La mozione così emendata dunque è stata approvata all’unanimità. 

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium