/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2020, 13:58

Il maltempo rallenta il Giro: tappa accorciata dopo la protesta degli atleti

Non varierà invece l’orario di arrivo ad Asti, ma è stata annullata l’esibizione degli sbandieratori del Palio. Domani la partenza da Alba

Il maltempo rallenta il Giro: tappa accorciata dopo la protesta degli atleti

Oltre alle difficoltà correlate al monitoraggio e contenimento del Covid-19 – che ovviamente non risparmiano neppure un evento di enorme rilevanza qual è il Giro d’Italia, spostato a ottobre proprio in conseguenza dell’esplosione pandemica della scorsa primavera – la diciannovesima tappa, che nel pomeriggio vedrà i ciclisti giungere sul traguardo astigiano di piazza Alfieri, è funestata anche dal meteo.

La pioggia battente che da stamattina sferza la zona di Sondrio – provincia di cui fa parte Morbegno, punto di partenza della tappa odierna – ha spinto alcuni atleti a rifiutarsi di disputare l’intero percorso previsto.

Per cui, dopo aver disputato i primi 10,7 chilometri ad andatura turistica, i corridori sono risaliti sugli autobus delle rispettive squadre. Ne è seguita una trattativa con l’organizzazione della corsa, che ha portato a concordare una nuova partenza da Abbiategrasso (MI), anche se probabilmente la ripresa vera e propria slitterà ulteriormente rispetto all'orario concordato delle 13.30

Quel che non dovrebbe variare, salvo ulteriori problemi non prevedibili, è l’orario di arrivo qui ad Asti. Dove, però, non si svolgerà la prevista esibizione in piazza degli sbandieratori dell’Asta.

Domani la prevista partenza della ventesima tappa da Alba al Sestriere, seppur con percorso rivisto dopo l'esclusione delle vette in territorio francese.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium