/ Economia

Economia | 25 ottobre 2020, 12:00

Come possiamo coltivare la fiducia in sè stessi: 3 punti essenziali per farlo

Ognuno di noi per poter star bene con sé stesso necessita proprio di questo, necessita di sentire che ci sia la possibilità di poter credere in sé.

Come possiamo coltivare la fiducia in sè stessi: 3 punti essenziali per farlo

Come possiamo sviluppare una maggiore fiducia in noi stessi?

Innanzitutto è importante dire che si tratta di un bisogno fondamentale, necessario per ognuno di noi. Ognuno di noi per poter star bene con sé stesso necessita proprio di questo, necessita di sentire che ci sia la possibilità di poter credere in sé.

In quanto credere in sé significa riuscire a star bene con noi, con la nostra persona, con la nostra vita le nostre situazioni e varie vicissitudini. Diciamo anche come cita una celebre frase: “noi saremo poi in fondo la persona con cui passeremo tutta la nostra vita” e già solo questa frase nella quale c'è un grande fondo di verità, ci consente proprio di vedere quanto sia importante riuscire a creare la giusta condizione, la giusta atmosfera per star bene con noi stessi.

Ma questo non avviene chiaramente in maniera del tutto casuale, ma avverrà soltanto se noi faremo alcune cose. Infatti in questo articolo vorrei parlarti di tre punti importanti, che noi dobbiamo imparare a coltivare, e che possono metterci nella condizione di avere più fiducia in noi stessi.

AZIONE – SAPER VEDERE – ASPETTATIVE REALISTICHE: 3 PUNTI ESSENZIALI

 

  • AZIONE

Ebbene il primo punto è l'azione, una persona non può avere fiducia in sé se non agisce. In quanto anche se è vero che ognuno di noi in teoria può riflettere su sé stesso, e può pensare alle proprie potenzialità, abbiamo però tutti bisogno di toccare con mano, di andare nella pratica.

Quindi non basta solo pensare, ma agire e mettersi nella condizione di compiere poi delle azioni, ci consente di vedere ci consente di praticare, ci consente di utilizzare le nostre capacità, le nostre risorse, le nostre potenzialità.

Ci consente di migliorarle e ci consente anche di apprendere cose nuove. Tutto questo non può avvenire solo pensando, e non può avvenire se noi non agiamo. L'azione è fondamentale proprio perché ognuno di noi ha necessità di vedere, di toccare con mano, necessita di mettersi in gioco.

E quando noi agiamo ci mettiamo anche nella condizione di vederci. Ma questo ci porta anche al secondo punto, nel quale appunto alcuni di noi purtroppo cadono.

  • SAPER VEDERE

Alcuni di noi in realtà agiscono, ma poi non sanno vedersi. Cosa intendo dire? Che alcuni di noi pur essendo pur facendo tante cose non riescono a vedere nulla di tutto ciò.

Molti di noi maltrattano ciò che sono ciò che fanno, molti di noi pensano che questo sia scontato, che sia qualcosa di non importante. Molti di noi non sanno valorizzare, non sanno vedere, non sanno riconoscere ciò che sono, ciò che fanno.

Ebbene appunto se noi non sappiamo vedere, non sappiamo riconoscere, non sappiamo valorizzare, è quasi come non fare come non agire. Significa quasi annullarsi.

Se vogliamo avere maggiore fiducia in noi stessi, oltre a metterci in gioco dobbiamo anche saper vedere, dobbiamo saper riconoscere, dobbiamo saper valorizzare ciò che noi siamo ciò che noi facciamo, perché come dico sempre i miei pazienti ciò che noi siamo e facciamo non è scontato.

In quanto semplicemente siamo noi ed è frutto delle nostre capacità, delle nostre potenzialità, e tutto ciò non è affatto scontato e così semplicistico. Quindi non dobbiamo mai cadere in una visione di questo tipo perché questo non ci consentirebbe di poter avere fiducia in noi. Il terzo punto invece ci dice che se vogliamo avere fiducia in noi stessi dobbiamo avere aspettative realistiche.

  • ASPETTATIVE REALISTICHE

Una persona che si muove su un terreno non realistico non potrà mai avere fiducia in sé, non potrà mai piacersi, non potrà mai vedersi positivamente, non potrà mai fidarsi di sé.

Pensiamo al perfezionismo, una persona che corre dietro l'idea della perfezione non potrà mai essere contenta di sé, piacersi, accettarsi. Ed avere fiducia di noi stessi significa anche questo.

Quindi se noi vogliamo avere fiducia in noi stessi, dobbiamo muoverci assolutamente su un terreno realistico e fare ciò che è reale, ciò che è possibile.

Quindi al di là della perfezione che non è possibile, non è realizzabile, noi dobbiamo fare del nostro meglio e questo è assolutamente possibile e realistico. Quindi ricordiamoci sempre che avere fiducia in noi è un bisogno fondamentale è necessario affinché sia possibile star bene.

E noi possiamo raggiungerlo solo se facciamo le cose giuste. Quindi dobbiamo agire, dobbiamo saperci vedere, dobbiamo saper riconoscere valorizzare ciò che siamo, ciò che facciamo, e dobbiamo avere aspettative realistiche.

A volte riusciremo a farlo da soli a volte essere aiutati da un professionista tramite una consulenza psicologica online in tale processo potrebbe essere importante, e fare davvero la differenza in tale percorso di crescita personale. Dott.ssa Monia Ferretti Psicologa Psicoterapeuta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium