/ Sanità

Sanità | 26 ottobre 2020, 13:07

Racconigi, l'allarme dei medici di base: "Un caso positivo, altri due colleghi malati. Limitate le chiamate alle urgenze"

Sottoposti a due incarichi di gestione della pandemia sul territorio e di normale gestione delle patologie. Sempre più difficile trovare chi li sostituisce

Racconigi, l'allarme dei medici di base: "Un caso positivo, altri due colleghi malati. Limitate le chiamate alle urgenze"

I medici di base di Racconigi lanciamo l'allarme, si stanno ammalando ed è difficile sostituirli in questo periodo reso ancora più difficile dal doppio carico di lavoro. 

"Parlo a nome dei miei colleghi - spiega il medico Patrizia Ellenanella nostra città in mezzo all'emergenza abbiamo tre medici ammalati, uno è positivo e due sono in corso di accertamento. Il momento è critico - aggiunge con amarezza - ognuno di noi è sottoposto a due incarichi contemporaneamente uno di gestione della pandemia sul territorio e l'altro di normale gestione delle patologie. In questo momento è molto difficile trovare medici che sostituiscono i medici ammalati, i miei colleghi sani dovranno gestire l’intera popolazione di Racconigi". 

"Chiediamo aiuto per poter lavorare meglio e sottolineiamo: è importante che le telefonate siano limitate alle urgenze e brevi, la salute è importante per tutti noi, dobbiamo pensare che siamo in tanti ad avere bisogno. Nel 95% il covid non ha sintomi, ma nel 5% dei casi i malati sono gravi e loro devono poter essere curati e se ne necessario poter accedere al pronto soccorso. Non andate quindi in pronto soccorso se non avete sintomi gravi".

E infine aggiunge: "Anche se si hanno sintomi lievi è importante fare i 14 giorni di isolamento, non è importate sapere se si è positivi o no. Le USCA non riescono a rispondere in tempi brevi a tutte le richieste". 

cgallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium