/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2020, 07:56

Pedonalizzazione del viale degli Angeli: "In via Bersezio 200 veicoli al giorno in meno nell'orario scolastico. Proseguiremo con le verifiche"

Nella serata di oggi (lunedì 26 ottobre) l'assessore Davide Dalmasso ha risposto all'interpellanza del consigliere Coggiola: "Il viale degli Angeli è un patrimonio di tutti e dev’essere preservato a ogni costo; vogliamo continuare a puntare sulla disincentivazione dell’utilizzo del mezzo privato sui tratti brevi"

Foto generica

Foto generica

Secondo le rilevazioni realizzate da quando abbiamo deciso di aprire al traffico il viale degli Angeli dalle 7.30 alle 9 del mattino, via Bersezio è stata sgravata di oltre 200 veicoli al giorno. Quello che lascia delusi un po’ tutti è il notare, però, che dalle 8 alle 8.10 non si è modificato in alcun modo il traffico della strada in questione: ciò significa che l’apertura o meno del viale non centra nulla, e il dato deriva dall’abitudine sbagliata di posare i figli direttamente davanti all’entrata della scuola”.

Sentenzia così l’assessore di Cuneo Davide Dalmasso, interpellato nel corso della serata di oggi (lunedì 26 ottobre) in consiglio comunale dal consigliere Alberto Coggiola (FdI) proprio in merito alla misura di pedonalizzazione del viale degli Angeli.

Il viale è stato reso pedonale nei primi giorni del “post-lockdown” e il 12 ottobre scorso, per decisione della Giunta, è stato aperto al traffico nella fascia oraria coincidente con l’apertura mattutina delle scuole.

Da quali dati deriva questa presa di posizione? Perché la riapertura totale, con attivazione dell’isola pedonale nel weekend, come normale, non è stata presa in considerazione?”, ha chiesto Coggiola. “Il viale pieno di pedoni e ciclisti è certamente bellissimo ma la soluzione della pedonalizzazione totale sposta il traffico in zone diverse come via Bersezio senza ridurlo. Questo non è certamente un bene, specie per i residenti. Non avrebbe senso pedonalizzare il viale durante i mesi estivi o primaverili, o renderlo tale di sei mesi in sei mesi?

Non siamo mai stati contrari alla pedonalizzazione, l’intervento continuiamo a giudicarlo in modo positivo – ha sottolineato Ugo Sturlese (Cuneo per i Beni Comuni) - . Il risultato è importante ma ci rendiamo ben conto del disagio che si è determinato sugli abitanti della zona di via Bersezio. Crediamo quindi che, in questo momento, occorra ancora un’ulteriore valutazione: l’amministrazione deve continuare a controllare traffico e inquinamento, studiando misure ad hoc per la loro riduzione”.

La risposta all’assessore Dalmasso, che dopo aver sciorinato alcuni dati di massima sulle rivelazioni fin qui effettuate ha sottolineato come i cuneesi abbiano ben compreso il senso e l’importanza dell’intervento di pedonalizzazione: “A fronte dell’appesantimento di via Bersezio, corso Nizza, via Bertano e via Carlo Boggio non hanno fatto registrare alcun incremento, così come la zona ancora percorribile del viale degli Angeli, all’altezza dell’istituto “Bonelli”; via Bersezio è una via larga che sostiene anche il traffico incrementato, ma le code e i disagi in alcuni momenti della giornata erano davvero importanti. Da qui la parziale riapertura”.

Il viale degli Angeli è un patrimonio di tutti e dev’essere preservato a ogni costo; inoltre, vogliamo continuare a puntare sulla disincentivazione dell’utilizzo del mezzo privato sui tratti brevi. Continueremo quindi a realizzare verifiche su tutte le direttrici, a cui aggiungeremo anche corso De Gasperi, intervenendo dove necessario”.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium