/ Sport

Sport | 27 ottobre 2020, 11:12

Il passaggio a Roreto di Cherasco del 103° Giro d’Italia immortalato dagli scatti di Claudio Gallizio

Le mascherine fermano il Covid, ma non l’entusiasmo della gente e dello sport a pedali, potenza allo stato puro

Il passaggio a Roreto di Cherasco del 103° Giro d’Italia immortalato dagli scatti di Claudio Gallizio

La tappa numero 20 del 103° Giro d’Italia, partita da Alba nella mattina di sabato 24 ottobre ha incoronato Tao Geoghegan Hart, che sul traguardo di Sestriere è stato accolto dall’abbraccio (più che mai metaforico, visti i tempi) di tanti appassionati.

Il corridore britannico della Ineos ha fatto così le prove generali dell’ultima sfida contro il tempo, che gli ha permesso di vestire la maglia rosa sul podio di Milano.

Per alcuni braidesi appostati sulla salita di Roreto è un’esperienza già vissuta, ma che al tempo stesso si colora di novità. Il pubblico, molto ordinato, si esalta al passaggio dei propri beniamini. E ancora di più per i piemontesi Filippo Ganna e Matteo Sobrero, che nelle Langhe è di casa.

Potenza allo stato puro che Claudio Gallizio ha immortalato in avvincenti scatti, dopo che la corsa aveva toccato la magnificenza delle terre patrimonio dell’umanità. Il Giro è diventato così la miglior sintesi di un territorio che, nella giornata più rosa dell’anno, ha espresso l’orgoglio di esserci, di mostrare al mondo la sua unicità.

Le mascherine fermano il Covid, ma non l’entusiasmo della gente e dello sport che, pedalata dopo pedalata, esprime l’auspicio della liberazione dal virus e un’Italia chiamata a rinascere dopo tempi difficili. Un trionfo di emozioni in una giornata che resterà indimenticabile. 

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium