/ Economia

Economia | 28 ottobre 2020, 06:10

Gioco online: decolla il PIL in Italia grazie alle scommesse

Il settore delle scommesse e del gioco online incrementa i soldi nelle tasche dello Stato. Allo stesso tempo, però, fungono da impegno e distrazione dei cittadini in difficoltà

Gioco online: decolla il PIL in Italia grazie alle scommesse

Se da un lato il mondo delle scommesse e i casinò online sono particolarmente agevolati dallo Stato perché fanno entrare un sacco di soldi nelle sue tasche, incrementando il PIL del Paese, che è tra i primi in Europa per numeri di gioco; dall'altra parte, questo settore è quello che coinvolge maggiormente la classe di reddito medio-bassa. I cittadini si distraggono, si divertono e a volte vincono anche una montagna di soldi grazie a questo particolare passatempo

Il gioco d'azzardo online rientra pienamente nella categoria degli eSports, che sono appunto tutte quelle attività ludiche e spesso agonistiche, alle volte persino con un premio in palio, che si possono svolgere solo tramite un computer connesso a internet. 

Sebbene queste attività siano soggette a importanti limitazioni (ad esempio, sono strettamente vietate ai minori di diciotto anni, come la vendita di alcool e di sigarette), hanno in compenso molti contributi e agevolazioni da parte dello Stato italiano e questo dipende soprattutto dal fatto che fanno entrare tantissimi soldi nelle sue tasche.

Tutti quanti vogliono giocare online e il fenomeno è accresciuto specialmente nel periodo del lockdown, quando la gente costretta a casa non poteva fare altro che utilizzare un computer per svagarsi. Date a una persona annoiata una connessione internet e un link che indirizzi a un sito di scommesse e quella inevitabilmente comincerà a giocare. È inevitabile. 

Tutti i casinò online in Italia per avere una licenza per operare legalmente la loro attività devono essere iscritti all'albo dell'AAMS, ossia l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Eppure negli ultimi tempi sempre più utenti preferiscono giocare dentro a portali di casinò non AAMS.

Che vuol dire? Moltissimi dei più grandi casinò online con cui un potenziale utente può avere a che fare, dopo un'attenta ricerca delle migliori opzioni su Google, o sono siti italiani con licenza AAMS, appunto, oppure sono portali stranieri che, per questo motivo, sono privi della nostra licenza. Questo non vuol dire che non siano garantiti in altro modo, specie secondo il regolamento del loro Paese, ma che semplicemente non appartengono alla lista italiana. 

Sempre più italiani preferiscono sapere la lista casinò non AAMS, per giocarci perché spesso offrono servizi e opzioni extra che qui da noi non si trovano.

Nonostante questa tendenza, sono comunque altissimi i numeri relativi al guadagno ottenuto dal gioco e dalle scommesse sul web: praticamente sarebbe pari a circa quattordici miliardi di euro il valore di questo settore e gli introiti che esso riscuote, anzi per meglio dire fa riscuotere allo Stato, che ha riscosso delle imposte dirette per un totale di dieci miliardi soltanto nel 2018.

Se poi pensiamo a quante persone siano effettivamente occupate e abbiano un reddito fisso grazie a questa branca del mercato, ecco come può risultare evidente che le scommesse e il gioco d'azzardo rappresenta più un bene che un male per tutta quanta la nazione. 

Secondo alcuni studi in questo momento ci sono circa 80mila persone che sono occupati in maniera diretta o indiretta in questo settore,provocando un consumo indotto di circa 2 miliardi

C’è un altro dato che fa molto riflettere in tal senso:in circa 20 anni il comparto ha guadagnato una cifra mostruosa e cioè circa 6 miliardi di euro ,e anche le entrate pubbliche sono arrivate a 8 miliardi. Questi sono numeri importanti e significativi che danno l’idea della portata del settore che viene a volte demonizzato e criminalizzato.

Chiaramente non bisogna nascondersi e raccontarsi fandonie:il gioco nei casinò on line o dal vivo e anche gli altri giochi di azzardo comportano tanti rischi e uno di questi è la ludopatia. Sappiamo che una dipendenza è difficile da affrontare perché può fare tanti danni alle persone coinvolte e ai loro familiari.

Ci sono delle cure e dei gruppi di sostegno per queste persone ed è giusto sensibilizzare a un gioco consapevole e intelligente, come tanti siti legati a questo settore per fortuna fanno e si spera continueranno a fare.

Ma come quando si parla di alcool e altre sostanze stupefacenti è inutile demonizzare visto anche il peso economico che hanno per lo stato:la strada è la consapevolezza.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium