/ Economia

Economia | 28 ottobre 2020, 07:46

Pulizia del legno: consigli per una corretta manutenzione

Prendersi cura delle superfici in legno è fondamentale per preservarne la bellezza nel tempo. Per conferire al vostro arredo una lucentezza invidiabile esistono numerosi rimedi casalinghi - tanto efficaci quanto economici - che promettono risultati eccellenti a costo zero e senza fatica

Pulizia del legno: consigli per una corretta manutenzione

Dalla cucina al soggiorno, passando per i pavimenti e l'utensileria, il legno è un materiale evergreen che è tornato protagonista dell'interior design per le sue caratteristiche strutturali e l'indiscussa bellezza. Che si tratti di frassino, faggio, betulla o acero, è in grado di conferire fascino e raffinatezza a ogni spazio abitativo, accentuando la sensazione di comfort e calore con un effetto naturale dal grande impatto visivo.

Ma ecco che, presto o tardi, l'entusiasmo iniziale lascia il posto a una snervante full immersion nelle pulizie domestiche per mantenere l'arredamento in buono stato e preservarne a lungo la bellezza. Se avete già investito tempo e denaro in detergenti chimici, che alla fine si sono rivelati inefficaci e anche piuttosto aggressivi, è arrivato il momento di provare qualche rimedio casalingo low cost di sicuro successo.

In questo articolo vi mostreremo come pulire e far risplendere le superfici in legno in modo semplice ed economico.

L'olio di mandorle: un lucidante naturale per il legno

L'olio di mandorle non è soltanto un prodotto di bellezza naturale per viso e capelli, ma può essere utilizzato anche come soluzione detergente “green” per trattare il legno rovinato dal tempo. Oltre a conferirgli una brillantezza eccezionale, che ospiti e vicini non potranno che invidiare, protegge le superfici delicate mantenendole in buono stato senza che si formino crepe o antiestetici inscurimenti.

Per realizzare un ottimo lucidante “fai da te” a base di questo portentoso ingrediente multitasking, vi basterà mescolare 50 ml di acqua con 10 ml di olio puro di mandorle dolci e versare qualche goccia del composto così ottenuto su un panno di cotone da passare sulla superficie da lucidare per farla risplendere di nuova luce.

Rimuovere lo sporco con rimedi ecologici

In vendita si possono trovare numerosi detergenti per la pulizia e la lucidatura del legno, ma se volete risparmiare e tendere una mano anche all’ambiente, ci sono molti rimedi naturali ugualmente efficaci che vi permetteranno di pulire e tirare a lucido le vostre preziose superfici in legno, senza rovinarle.

Uno di questi è sicuramente l'aceto bianco, da diluire in acqua e passare con un panno in microfibra sulla struttura per ottenere una pulizia impeccabile con il minimo sforzo. Se oltre a rimuovere lo sporco ostinato, volete anche igienizzare e profumare le superfici di casa, potete aggiungere al composto dieci gocce di olio essenziale di tea tree per eliminare i cattivi odori e impedire la formazione di muffe.

La verniciatura dei mobili da esterno

Se dopo aver arredato con stile ed eleganza il vostro spazio outdoor siete alla ricerca di qualche buon consiglio su come preservare la bellezza e lo splendore dei mobili da giardino, sul sito https://espertoutensili.com/ troverete una vasta selezione di prodotti per la verniciatura del legno. Dopo aver scelto un flatting adatto per il vostro mobilio, vi basterà seguire alcuni semplici passaggi che vi permetteranno di ottenere un buon risultato con il minimo sforzo.

Per prima cosa, è necessario pulire con cura la superficie da trattare per rimuovere ogni traccia di sporco e polvere (utilizzando preferibilmente uno panno di lino o cotone che non lasci pelucchi), e poi carteggiare la superficie per compattarla il più possibile in caso di scheggiature e irregolarità.

Al termine dell'operazione, se sul legno sono presenti crepe o lesioni visibili, vi consigliamo di stendere sulla zona della cementite o un turapori specifico, e una volta che si sarà asciugato, si potrà passare alla verniciatura vera e propria.

Stendete, dunque, un leggero strato di vernice lucida sulla superficie interessata cercando di rendere lo strato applicato quanto più uniforme possibile. Asciugata la prima mano, si potrà procedere con una seconda passata di pittura per proteggere il legno dall’usura e dagli agenti atmosferici, come sole, pioggia, umidità e vento.

Occhio agli insetti

Ebbene sì, l'usura, gli agenti atmosferici e la scarsa manutenzione non sono le uniche cause di deterioramento del legno, perché a metterci lo zampino sono anche gli insetti xilofagi. I tarli rappresentano, infatti, un vero e proprio problema per chi vuole salvaguardare l'aspetto e la bellezza del mobilio, visto che questi fastidiosi animaletti scavano profonde gallerie nei manufatti legnosi, che col tempo potrebbero sgretolarsi come segatura.

Se la quantità di buchi presenti sulla superficie non è tale da richiedere l'intervento di un disinfestatore esperto, si può utilizzare un apposito prodotto antitarlo o dell'olio di lino per debellare tarme, muffe e funghi che rovinano arredi e oggetti in legno pregiato.


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium