/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2020, 11:07

Cuneo, in dubbio la "salute" del settore lavori pubblici: "Grave mancanza di personale, si rischia di non poter far fronte alle richieste dei cittadini"

Lunedì sera (26 ottobre), in consiglio comunale, la trattazione dell'interpellanza del consigliere Enrici ha puntato l'attenzione sulla tematica; Luca Serale: "Settore falcidiato dai pensionamenti, ma un concorso porrà soluzione al problema"

Foto generica

Foto generica

Che la viabilità della frazione cuneese di Confreria - specie nell’area degli svincoli stradali dell’Est Ovest – sia stata in questi anni stravolta in senso positivo l’ha ricordato l’assessore Luca Serale nella serata di lunedì 26 ottobre.

Occasione è stata la trattazione dell’interpellanza presentata dal consigliere Silvano Enrici, nel quale si chiedeva – soprattutto a fronte del fatto che, come da sempre sostenuto dal consigliere stesso, il nuovo ospedale unico della città di Cuneo verrà probabilmente realizzato nella zona dell’attuale ospedale S. Croce e Carle - un intervento del settore lavori pubblici per la messa in sicurezza degli svincoli stessi, e per realizzare un collegamento ciclabile che si connetta a quello di frazione Confreria.

Nel corso della discussione anche la consigliera Luciana Toselli si è dimostrata d’accordo con le richieste di Enrici: “La percorrenza in bicicletta di questa zona è davvero molto pericolosa – ha detto - . Lo scorso anno noi di Cuneo per i Beni Comuni avevamo realizzato un’interpellanza in merito al limite dei 70 km/h nella zona coinvolta: è importante quindi realizzare un percorso ciclabile, ma la velocità massima dei veicoli nell’area deve essere ridotta”.

A rispondere, l’assessore Luca Serale: “Un tema che conosciamo, e che da tempo ci è stato fatto notare dai frazionisti di Confreria: sulla strada posta all’attenzione dall’interpellanza la situazione è davvero molto seria. Per arrivare a ridurre la velocità nell’area, però, serve un intervento invasivo e, attualmente, il settore lavori pubblici è stato falcidiato da pensionamenti e trasferimenti ad altri enti. Abbiamo però concluso in questi giorni un concorso dedicato proprio a rimpolpare le fila del settore e porremmo presto rimedio alla mancanza di personale attuale. Rispetto alla pista ciclabile, infine, stiamo valutando la fattibilità del collegamento

- IL PROBLEMA DEL SETTORE LAVORI PUBBLICI

Lo stato di salute degli svincoli dell’Est Ovest e il collegamento ciclabile della città con la frazione di Confreria sono tematiche che, inevitabilmente, vanno a toccare un argomento più serio e ampio: la condizione del settore lavori pubblici, toccata anche dall’assessore Serale nel suo intervento.

La situazione è davvero molto grave – sostiene Enrici - : a causa di pensionamenti ancora non sostituiti rischiano di rimanere chiusi tre uffici. Si tratta di un settore ovviamente importante, le città e le imprese necessitano di servizi come la redazione di progetti, la realizzazione di cantieri e sopralluoghi e le attività di manutenzione, c’è la possibilità (che in qualche caso sta effettivamente avvenendo) di non poter rispondere in modo puntuale alle richieste dei cittadini”.

Il concorso a cui ha fatto riferimento l’assessore può essere davvero la risposta giusta? Enrici sembra avere qualche riserva: “Serve a identificare circa tredici professionalità da aggiungere al settore, ma è un concorso realizzato da Provincia e Comune insieme; insomma, quelli assegnati alla città potrebbero non bastare a tamponare la situazione”.

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium