/ Attualità

Attualità | 09 novembre 2020, 18:49

Il sogno di Chiara Ferragni: il figlioletto testimonial delle barrette Kinder

La sommessa avance in una "storia" che la popolare influencer ha pubblicato su Instagram. In vista una campagna comune ai due titani dei social?

Sarà merito di prodotti che gli esperti del marketing non indugiano a definire "iconici" o dell’indubbio talento che il gruppo di Alba ha da sempre dimostrato in campo pubblicitario (i meno giovani ricorderanno le mitiche campagne della crema spalmabile, in forza di "claim" come "Mamma tu lo sai…" o "La crema da spalmare che ha più amici nel mondo", per arrivare al più recente "Che mondo sarebbe senza Nutella?"), ma è un fatto come anche nel variopinto universo dei "social" marchi come Nutella o Kinder rappresentino brand d’indubbia forza, seguiti da un pubblico di utenti che si misura ormai in milioni: 31 quelli che solamente in Italia seguono la pagina Facebook della crema alle nocciole, 12 quelli curiosi di conoscere le ultime sulla linea di barrette e snack al cioccolato con "più latte e meno cacao".

Un’evidenza certamente ben presente a Chiara Ferragni, regina delle "influencer" di casa nostra e a sua volta catalizzatrice di una platea di follower che ad oggi si conta in 21,8 milioni di persone solo su Instagram, mentre altri 2.2 milioni la seguono su Facebook e Instagram attraverso le pagine di "The Blond Salad", la sua prima creatura on line dedicata alle tendenza della moda.

Due titani dell’odierna comunicazione declinata nel marketing, insomma, i cui percorsi digitali potrebbero presto convergere se dovesse avverarsi il sogno che Ferragni ha reso noto tramite una delle sue "stories" appena pubblicata su Instagram.

"This is my dream, @kinderitalia can we make it happen?" (Questo è il mio sogno, possiamo farlo avverare?), ha scritto l’imprenditrice e compagna del rapper Fedez a illustrazione di un montaggio nel quale il volto del figlio della coppia compare quale testimonial sulla conosciutissima confezione di barrette made in Langhe.

Se si tratti di una precisa avance commerciale o di una prima puntata di un comune percorso pubblicitario, al momento non è dato sapere. Per scoprirlo non rimane che "rimanere collegati", per restare nel linguaggio ben noto agli habitué della rete.

E. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium