/ Attualità

Attualità | 09 novembre 2020, 10:27

Racconigi, le proposte della Minoranza per la promozione del commercio cittadino anche in vista del Natale

Buoni spesa da usare nei negozi racconigesi, pubblicità sui social e sul web, contributo a fondo perduto per le microimprese locali. Sono alcune delle idee inviate dai consiglieri di opposizione all'assessore al commercio e al sindaco Oderda

Racconigi, le proposte della Minoranza per la promozione del commercio cittadino anche in vista del Natale

"Stiamo attraversando un periodo di grande incertezza e difficoltà, siamo costretti a limitare le nostre libertà ed affrontare ogni giorno nuove sfide per portare avanti il nostro operato.

La lista esprime vicinanza a tutte le attività presenti sul nostro territorio e suggerisce all’amministrazione racconigese e all’assessore al commercio alcune possibili azioni da intraprendere a sostegno delle attività commerciali presenti sul territorio in aggiunta a quanto già reso possibile dai vari DPCM (esenzione TOSAP, distribuzione buoni spesa ecc…)"

LANCIO DELL’INIZIATIVA: “FATE I BUONI SE POTETE!”

A Natale, di solito, aziende e professionisti fanno omaggi ai propri clienti ed ai propri dipendenti. Quest’anno si può suggerire di acquistarli presso gli esercizi commerciali racconigesi. Abbiamo ristoranti, pizzerie, market, cartolibrerie, profumerie, abbigliamento, enoteche, bar, pasticcerie, ecc… : quindi, un’ampia scelta di prodotti e servizi. L’amministrazione comunale, in collaborazione con le associazioni di categoria (Racconigincentro, Ascom) dovrebbe chiedere agli esercizi commerciali racconigesi la disponibilità ad aderire ad una iniziativa che preveda l’emissione di buoni di vario valore a favore delle aziende e/o professionisti che li richiedono. Questi verrebbero immediatamente fatturati ed incassati dagli esercizi commerciali stessi, i beneficiari che riceveranno i buoni in dono avranno alcuni mesi di tempo per poterli utilizzare.

INVESTIRE IN PROMOZIONE E PUBBLICITA’

L’amministrazione deve farsi vetrina per tutti gli esercizi commerciali L’amministrazione dovrebbe investire quanto necessario per dare visibilità mediatica all’iniziativa, su supporti social e carta stampata, oltre ad invitare tutte le associazioni del territorio a darne massima visibilità. L’amministrazione potrebbe inoltre: "Comunicare attraverso i canali web & social tutte le attività commericiali racconigesi che offrono un servizio di delivery con tutti i riferimenti necessari (telefono, e-mail, orari) o in modo più strutturato creare una piattaforma e-commerce gratuita per far incontrare domanda e offerta in questo periodo particolare, a sostegno di tutte le attività che effettuano consegne a domicilio e dove si possa pagare on-line;". Incentivare, attraverso una campagna marketing rivolta a tutti i cittadini racconigesi, a supportare la nostra città scegliendo i servizi e i prodotti delle nostre attività locali pensando in collaborazione con le associazioni di categoria (Racconigincentro, Ascom) anche a delle iniziative promozionali tipo: “Fai una foto con l’acquisto appena effettuato a Racconigi davanti al negozio e condividila sulla pagina FB o INSTAGRAM. Ricordati di taggare su FB @iocomproaracconigi e su Instagram @iocompro_aracconigi” (!!!) Di tutte le foto pubblicate le dieci che entro il 31 Gennaio 2021 riceveranno più LIKE vinceranno buoni sconto ecc…

CREARE UN FONDO PER CONTRIBUTI AL COMMERCIO

L’amministrazione dovrebbe creare un fondo per la concessione di un contributo straordinario a fondo perduto e/o aiuti a favore delle microimprese che operano nei settori del commercio al dettaglio in sede fissa, dell'artigianato alle attività urbane, dei servizi alla persona e della somministrazione. Questo al fine di fornire un sostegno economico per la copertura dei costi fissi (affitti, utenze) sostenute dai commercianti che operano sul territorio comunale la cui attività è stata limitata e/o sospesa per effetto dei provvedimenti assunti a seguito dell’emergenza da COVID-19 o per sostenere le spese straordinarie legate al rispetto delle misure di contrasto e contenimento del Covid-19 che gli operatori commerciali si sono trovati ad affrontare. Il contributo sarà da erogarsi sulla base di parametri di ammissibilità, primo fra tutti avere sede legale ed operativa nel territorio comunale, essere attive ed avere partita iva a far data dal febbraio 2020.

"Queste sono solo alcune delle proposte che l’amministrazione potrebbe mettere in campo, tutte di immediata e semplice realizzazione. Oggi, tutti insieme, dobbiamo cercare di aiutare il commercio locale a resistere, si deve lavorare per un nuovo concetto di comunità: acquistando i prodotti locali e aderendo ai servizi di delivery si possono creare virtuose forme di circolarità, con ritorni positivi per tutti i racconigesi. Noi siamo disponibili a scendere in campo e a dare un aiuto concreto all’amministrazione con le nostre idee e professionalità."

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium