ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 10 novembre 2020, 13:20

Comuni in "zona rossa": consentiti gli spostamenti per donare il sangue

Se si risiede in una regione rossa o arancione o in un comune sottoposto a limitazione degli spostamenti, è sempre possibile recarsi a donare o a svolgere attività di volontariato nelle associazioni portando con sé l'autocertificazione

Comuni in "zona rossa": consentiti gli spostamenti per donare il sangue

In seguito della pubblicazione del nuovo DPCM dello scorso 3 novembre, potrebbero sorgere alcuni dubbi in merito alla possibilità di spostarsi da casa per potersi recare a donare.

Il decreto infatti indica tra le misure di contenimento del virus, anche la limitazione degli spostamenti in entrata e in uscita dai territori o all’interno dei medesimi territori (regionali o comunali) individuati“, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

La FIDAS, riportando quanto spiegato dal ministero della salute nello circolare del 9 novembre, chiarisce che le persone che escono di casa per andare a donare, sono autorizzate a muoversi anche al di fuori del proprio comune; lo stesso vale per gli aspiranti donatori e per il personale associativo operante presso le unità di raccolta fisse o mobili.

Come già evidenziato durante la prima fase dell’epidemia, attraverso le note del 10 marzo e la seguente del 24 marzo 2020: le attività di donazione del sangue e degli emocomponenti sono livelli essenziali di assistenza sanitaria e inoltre, un'eventuale carenza di emocomponenti impatterebbe negativamente sulla possibilità di mantenere la continuità delle attività assistenziali indifferibili di medicina trasfusionale erogate quotidianamente a circa 1.800 pazienti per questi motivi gli spostamenti volti alla donazione del sangue e degli emocomponenti possono essere considerati inclusi tra le “situazioni di necessità”.

Se si risiede in una Regione rossa o arancione o in un comune sottoposto a limitazione degli spostamenti, sarà dunque sempre possibile recarsi a donare o a svolgere attività di volontariato nelle associazioni. L’importante, in questi casi, è munirsi dell’autodichiarazione (SCARICALA QUI).  

ap

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium