/ Agricoltura

Agricoltura | 12 novembre 2020, 17:39

Vendemmia 2020: ecco le medie delle uve da vino DOC e DOCG, della Nocciola Piemonte IGP e della Nocciola TGT

Mauro Gola: "Conoscere il reale andamento dei mercati, in modo particolare nei settori di eccellenza del nostro territorio, è premessa indispensabile per delineare strategie e programmare iniziative adeguate a sostenerne lo sviluppo"

Foto generica

Foto generica

Si è riunita la Consulta camerale per la rilevazione dei prezzi di San Martino che, a stagione vendemmiale ormai conclusa ha ufficializzato i prezzi della campagna vendemmiale 2020.

Questo appuntamento annuale ha origini lontane e fortemente radicate nel settore agricolo, nel quale, fino agli anni Cinquanta del secolo scorso, l’anno lavorativo degli agricoltori, in particolare dei mezzadri, terminava a inizio novembre con la consegna e la riconsegna dei fondi rustici. Con il San Martino si ufficializza la rilevazione delle medie dei prezzi per derrate quali cereali, latte, zootecnia e frutta ed è inoltre occasione per consentire la pubblicazione dei prezzi delle uve da vino a denominazione DOC e DOCG, rilevati dalla Camera di commercio sulla base di specifici criteri stabiliti dalla Giunta camerale e rivisti quest’anno per la campagna vendemmiale 2020. Con un recente provvedimento la Giunta camerale ha aggiornato i criteri di rilevazione dei prezzi, ridefinendo l’entità dei documenti necessari per pubblicare le quotazioni dei prezzi delle uve da vino DOC e DOCG, prevedendo il riferimento a un “congruo numero” di documenti pervenuti, ai fini della validità della loro pubblicazione, a differenza di “un numero minimo” come è avvenuto lo scorso anno. L’Ente camerale, dopo aver valutato la rappresentatività delle segnalazioni pervenute ha sottoposto i prezzi rilevati alla validazione della Consulta.

La Camera di commercio afferma anche in occasione della tradizionale ricorrenza del San Martino il proprio ruolo istituzionale, a supporto della trasparenza del mercato – ha sottolineato il presidente Mauro Gola - . Conoscere il reale andamento dei mercati, in modo particolare nei settori di eccellenza del nostro territorio, è premessa indispensabile per delineare strategie e programmare iniziative adeguate a sostenerne lo sviluppo. È fondamentale a questo riguardo la collaborazione delle imprese e delle associazioni di rappresentanza che rendono possibile la rilevazione statistica dei prezzi, riconoscendo il ruolo di super partes dell’Ente camerale”.

Come ogni anno i prezzi delle uve da vino DOC e DOCG, in quanto rilevati ufficialmente e pubblicati sui listini camerali, saranno inseriti nel paniere nazionale dei prezzi redatto dall’ISTAT, per continuare a garantire la massima diffusione e trasparenza alle produzioni di eccellenza del nostro territorio, conosciute ed apprezzate anche sui mercati esteri.

La collaborazione avviata con le aziende della filiera viticola, invitate a trasmettere la documentazione attestante le operazioni di compravendita avvenute nella stagione vendemmiale 2020, ha permesso alla Camera di commercio di ufficializzare la rilevazione dei prezzi di alcune tipologie di uve a denominazione, di cui 4 DOCG e 7 DOC, i cui valori sono riportati nella tabella a seguire.

- UVE DA VINO DOCG

Nebbiolo per vino "Barolo" - 1,800/2,060 euro al kg

Nebbiolo per vino "Barolo con menzione aggiuntiva" - 2,774/3,518 euro al kg

Nebbiolo per vino "Barbaresco" - 1,447/1,589 euro al kg

Arneis per vino "Roero Arneis" - 0,900/0,989 euro al kg

- UVE DA VINO DOC

Barbera per vino "Barbera d'Alba" - 0,801/1,087 euro al kg

Barbera per vino "Barbera d'Alba superiore" - 0,910/1,346 euro al kg

Dolcetto per vino "Dolcetto d'Alba" - 0,569/0,845 euro al kg

Nebbiolo per vino "Nebbiolo d'Alba" - 0,972/1,396 euro al kg

Nebbiolo per vino "Langhe Nebbiolo" - 0,817/1,095 euro al kg

Chardonnay per vino "Langhe Chardonnay" - 0,700/0,863 euro al kg

Arneis per vino "Langhe Arneis" - 0,898/0,950 euro al kg

Il listino di San Martino evidenzia anche un’altra produzione di eccellenza del nostro territorio: la Nocciola Piemonte IGP e la Nocciola TGT, grazie alle rilevazioni periodiche effettuate dall’apposita Commissione, in cui è rappresentata l’intera filiera produttiva. È stato questo lavoro di squadra a portare, nel 2020, alla condivisione di un nuovo “Metodo di riferimento Piemontese per il calcolo del punto resa”, recepito dalla Giunta camerale.

Oggi, anche per la nocciola il contributo della Camera di commercio è orientato ad una razionalizzazione del sistema di calcolo e ad una maggiore trasparenza nei prezzi rilevati.

Di seguito i dati delle nocciole (IGP e TGT rispettivamente):

Novembre 2019 - 11,54 e 10,94

Dicembre 2019 - 11,55 e 10,85

Gennaio 2020 - 11,59 e 10,91

Febbraio 2020 - 11,59 e 10,91

Marzo 2020 - / e /

Aprile 2020 - / e /

Maggio 2020 - / e /

Giugno 2020 - / e /

Luglio 2020 - / e /

Agosto 2020 - 6,80 e 6,73

Settembre 2020 - 6,77 e 6,61

Ottobre 2020 - 6,63 e 6,55

- Media da novembre 2019 a febbraio 2020: 11,57 e 10,90

- Media da agosto 2020 a ottobre 2020: 6,73 e 6,63

- Media da novembre 2019 a ottobre 2020: 9,50 e 0,07

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium