/ Solidarietà

Solidarietà | 14 novembre 2020, 11:31

Figlio malato di leucemia, il "grazie" di una mamma per il supporto psicolgoico ricevuto nel Reparto Oncologia Pediatrica di Savigliano

"I momenti difficili sono stati diversi, per noi genitori avere la possibilità di sfogarsi con un medico al corrente di tutto, è stato di grande aiuto. Grazie al Fiore della Vita e al Primario Besenzon per l'opportunità"

Figlio malato di leucemia, il "grazie" di una mamma per il supporto psicolgoico ricevuto nel Reparto Oncologia Pediatrica di Savigliano

Sono la mamma di un ragazzo a cui 3 anni fa è stata diagnosticata la leucemia.

Con la presente vorrei ringraziare davvero tanto l'Associazione Il Fiore della Vita di Savigliano e il primario di Pediatria dr. Luigi Besenzon per l'opportunità concessa a mio figlio e a noi familiari di interloquire più volte con la figura dello psicologo Dr. Fabio Borghino.

Con la sua discrezione e professionalità, ci ha aiutato davvero tanto.

Nostro figlio per primo, ma vi assicuro anche noi genitori.

I momenti difficili sono stati diversi, e anche per noi genitori avere la possibilità di sfogarsi con un medico che è al corrente di tutto, è stato di grande aiuto, così come chiedere consigli nei momenti in cui umanamente si stava per andare in panico.

Mi è stato di grandissimo aiuto anche nei mesi scorsi quando ho dovuto affrontare brutti ed inattesi problemi sul luogo di lavoro... credetemi ... non sempre sul luogo di lavoro ci vengono incontro in questi casi...  

Il dr. Borghino non solo si è reso disponibile in più occasioni ad ascoltarci, ma ha avviato anche un percorso che personalmente mi sta rasserenando.

Anche altri genitori che ho conosciuto in reparto ne sono veramente molto contenti.

Spero che la figura del medico psicologo venga mantenuta nel reparto di oncoemaltologia pediatrica di Savigliano e mi permetto di chiedere se fosse possibile estendere tale possibilità anche ai fratelli/sorelle dei pazienti... anche loro avrebbero bisogno di "sfogarsi" ... perchè si sono messi sulle spalle tante attenzioni verso il fratello/sorella malati, fanno finta di essere dei superman/superwoman ma non lo sono.

E ritengo che avere la possibilità di intervenire fin da subito nell'affrontare certi "pesi", possa essere utile per il loro futuro.

Ringrazio veramente tanto tutto il personale medico, infermieri, l'associazione e i volontari. 

Come famiglia saremo pronti a seguire e sostenere per quanto possibile i vostri progetti.

Una mamma  

lettera firmata

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium