/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2020, 11:10

Ciak, si gira! Gli allievi del "Vasco-Beccaria-Govone" a lezione di cinema

I licei saranno presto i capofila del nuovo progetto “Slanted Looks” (Sguardi Obliqui) con la realizzazione di un cortometraggio sul monregalese

Ciak, si gira! Gli allievi del "Vasco-Beccaria-Govone" a lezione di cinema

Ciak, si gira! 

I licei "Vasco-Beccaria-Govone" di Mondovì saranno presto capofila del nuovo progetto “Slanted Looks” (Sguardi Obliqui), grazie ai contributi relativi al bando “Visioni fuori luogo - Cinema per la scuola - i progetti delle e per le scuole”.

Il progetto, rivolto alle classi terza e quarta del liceo linguistico ESABAC, con la preziosa collaborazione degli esperti Simona Chiapparo e Alessandro Ingaria prevede la realizzazione di un cortometraggio che riesca a raccontare il monregalese attraverso la (ri)scoperta delle tradizioni e degli scenari che lo animano. 

Gli "sguardi obliqui" richiamano i segreti della tecnica cinematografica, che sarà l’impianto audiovisivo per una sceneggiatura ad opera dei ragazzi.

"La parola e l’immagine saranno gli strumenti privilegiati per la creazione di una o più storie che faranno incontrare la lingua madre e il dialetto con lingue e mondi a volte solo apparentemente così lontani" - spiegano dai licei - "Ispirandosi a pagine della letteratura e della poesia si esploreranno le infinite possibilità di comunicare, mescolando dialoghi e scorci della nostra terra con voci d’oltralpe e suggestioni di altre terre e altre lingue, calate in modo originale nella nostra vita di provincia".

Vista la particolare situazione emergenziale si svolgerà, come il resto della didattica con modalità a distanza, gli allievi si incontreranno settimanalmente in remoto sotto la guida delle docenti del corso, le professoresse Marika Mangini Chiara Atzori. 

Il progetto, con il patrocinio del comune di Mondovì, partirà a breve coinvolgendo le altre scuola in rete, l’ IC Mondovì 2 e l’ Istituto “Giolitti”, in collaborazione  con il CFP cebano monregalese, il Fondo storico Alberto Fiore, la Società di produzione cinematografica “Sultana” e l’Associazione culturale “Gli Spigolatori”, sperando di poter invitare il pubblico cittadino alla visione del loro lavoro, fatto di giochi di parole e sguardi obliqui in una vera sala cinematografica.

ap

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium