/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2020, 12:03

Lutto per la scomparsa di Guido Matinata, storico esponente della sinistra saviglianese

Fondò la cooperativa "La Lavoratori" con cui costruì 300 alloggi di edilizia sociale. Fu tra i soci fondatori della cooperativa che permise di salvare la Cartiera Pirinoli

Lutto per la scomparsa di Guido Matinata, storico esponente della sinistra saviglianese

Savigliano perde uno dei suoi storici esponenti politici. E’ scomparso questa notte all’età di 80 anni Guido Matinata

Ricoverato all’ospedale di Saluzzo perché positivo al Covid-19, è stato uno dei leader della sinistra saviglianese e del mondo delle cooperative edilizie. Originario di Latronico, in Basilicata, era arrivato a Savigliano alla fine degli anni ’60. 

Lavorò prima all’istituto Professionale come docente di materie tecniche per poi passare alle scuole medie dove insegnò applicazioni tecniche e infine come docente di sostegno. 

Importante il suo impegno nella politica e nel sociale. Militante nel Partito Socialista, prima e nel Partito Comunista poi, divenne Consigliere comunale per vent’anni, dal 1975 al 1995. 

“Siamo molto amareggiati per la sua scomparsa - commenta il sindaco di Savigliano Giulio Ambroggio -. Se ne va un uomo di valore che ha fatto tanto per la città”. 

Aveva fondato la cooperativa La Lavoratori con la quale era riuscito a costruire a Savigliano ben 300 alloggi di edilizia sociale. Fondamentale anche il suo ruolo nella fondazione della cooperativa che ha permesso di salvare la Cartiera Pirinoli di Roccavione. 

“Ha avuto un ruolo fondamentale - ricorda la sindaca Germana Avena -. Quando la Cartiera chiuse per fallimento stavamo cercando una soluzione per non chiudere questa importante azienda del territorio. Guido ci ha subito dato la speranza per poter fare qualcosa di concreto. Sin da subito è stato socio della cooperativa che eravamo riusciti a costituire, un'azione fatta per marcare l’importanza e la serietà della questione. Il suo gesto ha dato coraggio ai dipendenti che, una volta trovati i fondi e i macchinari per partire, sono subentrati a loro volta come soci”. 

Matinata fu anche tra i fondatori negli anni Ottanta della Cooperativa Monviso"Un grande cooperatore - aggiunge Cristina Cavalera, vice presidente della cooperativa - ha sempre creduto nella cooperazione e nella collaborazione. Con Guido abbiamo condiviso tanti obiettivi, ma quello principale era di offrire un servizio sul territorio e dare lavoro ai giovani. Era un grande uomo, io personalmente ho imparato tanto da lui. La Cooperativa Monviso perde una pietra miliare, ma tutti gli operatori sono orientati a onorare la memoria del professore, gli obiettivi che ci eravamo dati li riconfermiamo. Siamo tutti molto provati e siamo vicini ai famigliari che amava enormemente". 

"Era un grande uomo - lo ricorda il figlio Ettore Matinata - e un grande cooperatore che si è dedicato alla provincia di Cuneo che lo ha accolto in modo meraviglioso". 

Ancora da stabilire la data del funerale. 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium