/ Saluzzese

Saluzzese | 19 novembre 2020, 17:53

Saluzzo, Spazio culturale piemontese: l’ intrattenimento culturale si fa online

Il programma di 4 incontri da lunedì 23 novembre: conferenze, storia, libri per adulti e bambini . “ La cultura deve crescere e non diventare anche lei vittima della pandemia”

Saluzzo, Spazio culturale piemontese: l’ intrattenimento culturale  si fa online

Lo Spazio culturale piemontese, per il periodo di emergenza Covid 19,  propone un programma online di conferenze e presentazioni libri in streaming,  per condividere da casa propria, momenti di intrattenimento culturale e di confronto su temi di interesse letterario e scientifico.

Per iniziare sono quattro  gli eventi: una conferenza di carattere storico e tre presentazioni di libri in vista del Natale "dove il libro può rappresentare un regalo sempre ben accetto".

Di seguito le date degli appuntamenti online

Lunedi' 23 novembre ore 21: "Il re galantuomo che unì l'Italia". Relatrice Maura Aimar, storica di Casa Savoia.

Giovedi' 26 novembre ore 21: Presentazione del libro di Gabriella Mosso "Ce la farò '" (Araba Fenice) con lo scrittore Carlo Bosso che dialogherà con l'autrice.

Martedi' 1 dicembre ore 21: Presentazione dell'antologia di racconti noir sotto mentite spoglie "Quando niente è come sembra..."(Neos Edizioni). Ernesto Chiabotto di Torino, scrittore e curatore, interloquirà con gli autori Erica Bonansea, Simone Siviero e Daniele Baron.

Sabato 5 dicembre ore 21: Presentazione del libro per bambini "la storia della vita" di Angela Delgrosso, con le illustrazioni di Matilde Perrotta. L'autrice racconterà come è nata la storia scritta molti anni fa con la collaborazione dei ragazzi diversamente abili della Scuola Media Einaudi di Saluzzo , storia diventata particolarmente attuale in questo periodo di pandemia, dove ambiente e rapporti umani sono entrati in crisi. Interverranno la curatrice Loredana Cella e l'editore Paolo Sirotto.

Qualche giorno prima degli inventi verrà inviato il link per partecipare.

"Ricordo che Spazio culturale piemontese- afferma Angela Delgrosso fondatrice del centro -  è nato per dare voce a tutti coloro che hanno qualcosa di culturalmente valido da trasmettere e sarà un vero piacere ospitare anche nelle dirette on line chi vorrà dare il suo apporto, affinchè la cultura possa crescere e non diventare anche lei vittima della pandemia".

vb

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium