/ Agricoltura

Agricoltura | 21 novembre 2020, 15:48

Agricoltura, Lega: "Negato l'accesso al Sian a 2.500 professionisti. Oltre al danno, la beffa"

A parlare Gian Marco Centinaio, Giorgio Maria Bergesio e Lorenzo Viviani: "Non servono palliativi, come le proposte di finti contratti di lavoro subordinato o di altre formule assolutamente inaccettabili. Deve essere attuata una proroga dell’attività in essere"

Agricoltura, Lega: "Negato l'accesso al Sian a 2.500 professionisti. Oltre al danno, la beffa"

"Nonostante i nostri appelli al governo e le ripetute sollecitazioni al ministro Bellanova, Agea escluderà dall'accesso al Sian (Servizio informativo agricolo nazionale) ben 2500 professionisti. Una decisione assurda e vergognosa che mette in ginocchio lavoratori e famiglie. Non solo. Migliaia di aziende agricole di colpo si ritroveranno senza il consulente di riferimento e saranno costrette a rivolgersi a figure alternative prive delle stesse competenze. Insomma, oltre al danno pure la beffa".

Lo scrivono in una nota i parlamentari della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro dell’Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo in Commissione Agricoltura a Palazzo Madama e Lorenzo Viviani, capogruppo in Commissione Agricoltura a Montecitorio.

"Non servono palliativi, come le proposte di finti contratti di lavoro subordinato o di altre formule assolutamente inaccettabili. Deve essere attuata una proroga dell’attività in essere e prima di imporre delle modifiche cogenti ci vuole un confronto leale e costruttivo in parlamento. Ad oggi, l'unica cosa certa di questo governo non sono i benefici ma i danni che produce". 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium