/ Eventi

Eventi | 22 novembre 2020, 10:40

Una "Fiera del Tartufo Bianco e dei Vini del Roero" tutta in digitale e ormai prossima a celebrare nel 2021 il traguardo di Fiera Nazionale

Inaugurata a distanza la 40esima edizione della kermesse che valorizza le eccellenze roerine e vezzesi promosse nel contesto del suo territorio, fatto di boschi, vigneti, vallate e alti bricchi con i loro borghi e castelli

Una "Fiera del Tartufo Bianco e dei Vini del Roero" tutta in digitale e ormai prossima a celebrare nel 2021 il traguardo di Fiera Nazionale

All'aperto, rigorosamente a distanza e senza alcun assembramento, nel rispetto della normativa anticovid è stata inaugurata la 40esima "Fiera del Tartufo Bianco e dei Vini del Roero" di Vezza d'Alba. 

Una Fiera 2020 assolutamente virtuale, con all' interno del suo contenitore tutte le iniziative programmate e digitalizzate da tecnici esperti, collaboratori attivi e volontari profondamente innamorati del Roero e di Vezza d'Alba. 

Il re "Tartufo Bianco di Vezza d'Alba" sarà esposto in primo piano dopo essere stato cavato dai trifolau nella tartufaia; grazie alla partecipazione vezzese al progetto Il Festival del Cibo gli chef stellati saranno impegnati a preparare ottimi piatti profumati con l'eccellente vino dei produttori del Roero e con gli spettacolari tartufi nostrani; sarà aperto l'ingresso nella nuova sala del Museo Naturalistico dedicata al Bosco del Tartufo; sarà letta la bella favola del concorso "Di Tartufo si Scrive - Il Tartufo è una Favola"ed anche il libro del vezzese, Matteo Bonino, che a inizio secolo prendeva appunti metereologici preziosi per quei vigneti, così ancora attuali oggi. Una Fiera che si prepara ormai a celebrare nel 2021 il traguardo di Fiera Nazionale. 

Il sindaco, Carla Bonino "Abbiamo mantenuto del programma predisposto tutte le iniziative che possono essere attuate a distanza, riprese in digitale per realizzare un video da inviare sui social e alla stampa con l'obiettivo di raggiungere il più alto numero di persone possibili. Il Tartufo ed il Vino, non temono il Covid e noi continuiamo a promuovere queste eccellenze roerine e vezzesi nel contesto del territorio: i boschi, i vigneti, le vallate e gli alti bricchi con i loro borghi e castelli fanno da sfondo alle nostre presentazioni" 

Tiziana Fantino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium