/ Saluzzese

Saluzzese | 22 novembre 2020, 16:33

L’addio al maresciallo dei saluzzesi Francesco Perini

Aveva 93 anni. Era stato segretario della sezione Saluzzo dell’associazione Carabinieri italiani. Il funerale martedì 24 nella Chiesa di San Bernardino

Francesco Perini in una recente foto di Anna Maria Parola, scattata durante l'inaugurazione de monumento alla memoria del Generala Dalla Chiesa

Francesco Perini in una recente foto di Anna Maria Parola, scattata durante l'inaugurazione de monumento alla memoria del Generala Dalla Chiesa

 

Era conosciutissimo a Saluzzo Francesco Perini, già maresciallo dei Carabinieri, deceduto questa mattina (domenica 22 novembre) nella sua abitazione di corso XXVII Aprile. Aveva 93 anni. Nonostante fosse andato in pensione nel ’70, per tutti era ancora il maresciallo Perini.

Era un uomo generoso, conosciuto per il dinamismo  che la forzata chiusura in casa, per le disposizioni anticontagio Covid  del marzo scorso e, quelle attuali, avevano rallentato, deprimendo il suo  morale.

Aveva ancora partecipato con entusiasmo, a fine settembre, all’ inaugurazione pubblica del monumento alla memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, indossando la divisa dell’associazione nazionale Carabinieri di cui aveva ricoperto la carica di segretario e, a cui era molto legato. Con grande dedizione, fino agli ultimi tempi, aveva dato il suo impegno come volontario nell’ufficio sezionale della città, a Palazzo Italia. Era sempre presente nelle diverse ricorrenze ufficiali. 

Calabrese di origine (nato Rose in provincia di Cosenza il 26 aprile del 1927) si era arruolato a 20 anni nei Carabinieri, prestando servizio in diverse stazioni: Parma, Firenze, Casale Monferrato. A Saluzzo arrivò nel 1958 in qualità di capo ufficio.

Nel 2010 aveva ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica.

Era anche un tifoso appassionato della Juventus di cui non perdeva una partita, sia allo stadio che in passato raggiungeva in pullman con i tifosi saluzzesi, che in televisione.

Vedovo di Francesca Marco, insegnante, originaria del Monferrato (deceduta nel 1998) che aveva sposato nel 1959 a Firenze, lascia il figlio Mauro con la moglie  Claudia, la figlia Sonia, i nipoti Mattia e Davide.

Il rosario domani sera, lunedì 23 novembre, alle 17 nella chiesa di San Bernardino di Saluzzo; il funerale avrà luogo martedì 24 novembre alle 14,  sempre nella chiesa di San Bernardino. 

 

vilma brignone

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium