/ Curiosità

Curiosità | 22 novembre 2020, 08:02

Terzo fine settimana a casa sognando la Valle Maira

Alcuni percorsi ad anello suggeriti da Fulvia Girardi da tenere a mente per quando finirà questo secondo lockdown

Terzo fine settimana a casa sognando la Valle Maira

Siamo ancora tutti a casa, in attesa che passi la seconda ondata della pandemia, ma nulla ci impedisce di pensare al dopo, a quando potremo nuovamente muoverci oltre il nostro comune e percorrere a piedi una delle più belle vallate del cuneese, la Val Maira. Fulvia Girardi, guida escursionistica ambientale di Acceglio, ci suggerisce alcuni percorsi per ammirare i bei panorami autunnali della vallata. Non ci resta che sperare di poterli percorrere, anche solo in parte, prima che arrivi l’inverno, se le condizioni meteo lo consentiranno.

In Alta Valle una bellissima escursione è l’anello del Lago Nero, nel comune di Canosio, per ammirare i larici arancio che si specchiano nel lago con il Monviso. Dislivello positivo e negativo 700 m, tempo di marcia (indicativo) 4,5 ore. 

Nel comune di Acceglio è consigliato l’anello della Rocca Provenzale dove in autunno, se si ha fortuna, si possono vedere gli stambecchi che iniziano a scendere di quota. Dislivello positivo e negativo 700 m, tempo di marcia (indicativo) 4,5 ore.

Nel comune di Elva si può percorrere l’anello “A spas per lou viol”, che ci permette di immergerci nei colori dell’autunno e nel fascino della perla della Valle Maira. Dislivello positivo e negativo 1100 m, tempo di marcia (indicativo) 8 ore. Questo anello può essere accorciato in più punti.

Nella Media Valle Fulvia consiglia l’anello “Sentiero dello spirito del bosco Naslù” nel comune di Celle Macra dove possiamo ammirare i colori dei boschi autunnali e essere accompagnati da qualche simpatica scultura in legno e da pannelli con i molti modi dire in Occitano. Dislivello positivo e negativo 440 m, tempo di marcia (indicativo) 4 ore.

A Lottulo è stato aperto da poco il percorso ad anello “Sentiero Elsa” dedicato dal marito a Elsa Olivero, caposala del reparto di ortopedia all’ospedale Santa Croce di Cuneo. È un percorso molto bello tra i colori autunnali e con bellissimi scorci. Dislivello positivo e negativo 500 m, tempo di marcia (indicativo) 4,5 ore (possibilità di allungare fino al Monte Rubbio con 840 m di dislivello positivo e negativo).

Nella Bassa Valle da fare è l’anello del Monte Birrone nel comune di San Damiano Macra per godere dei panorami unici di tutta Valle, ma dalla prospettiva diversa della bassa valle. Dislivello positivo e negativo 1000 m, tempo di marcia (indicativo) 5 ore.

Fulvia suggerisce ancora l’anello colle della Liretta e Riserva Naturale “i Ciciu del Vilar” nel comune di Villar San Costanzo. Si può approfittare del fascino dei Ciciu accompagnati dai colori autunnali e da bellissimi scorci su tutta la pianura e l’imbocco delle valli cuneesi. Scopri le iniziative di Fulvia su: www.outdoorvallemaira.com

Restando a casa possiamo però approfittare del tempo libero per fare qualche lettura interessante sulla Val Maira, meglio ancora se accompagnata da belle immagini.  Sono tanti i libri che hanno come argomento questa bellissima vallata, eccone alcuni:

- Val Maira a Pe' (Artistica Editrice 2020) di Rosano

- Escursioni in Valle Maira. Guida alla scoperta di una delle più belle valli del Piemonte

(Morellini 2017) di Stimpfl e Botte;

- Val Maira. Ambiente, cultura e tradizioni di un'affascinante valle occitana

(Più Eventi 2011);

Tra i siti da segnalare:

www.vistvallemaira.it

- https://cuneotrekking.com/

Bruna Aimar

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium